Corriere dello Sport

Ciclismo

Vedi Tutte
Ciclismo

Giro d'Italia, ultima tappa ad Arndt: parte la festa di Nibali

Giro d'Italia, ultima tappa ad Arndt: parte la festa di Nibali
© LaPresse

Il siciliano dell'Astana bissa il successo del 2013, precedendo in generale Chaves (52") e Valverde (1'17"). La passerella finale di Torino è vinta da Nizzolo, poi declassato per aver ostacolato un avversario

Sullo stesso argomento

 

domenica 29 maggio 2016 16:46

TORINO - Vincenzo Nibali è ufficialmente il vincitore del 99° Giro d’Italia. Il siciliano dell’Astana bissa così il successo del 2013. L’ultima tappa – la 21esima da Cuneo a Torino – va a Nizzolo, ma il milanese viene declassato (12°) per aver ostacolato un avversario nella volata finale. La giuria assegna quindi la vittoria al tedesco Arndt.

Scivolone senza gravi conseguenze per Chaves nel corso della frazione. Il colombiano, complici una distrazione dettata dal clima di festa che si respira in gruppo e la strada resa viscida dalla pioggia, ha perso il controllo della bici. Insieme a lui sono andati a terra anche altri corridori dell’Orica, poi tutti prontamente rientrati in gruppo. Nella stessa caduta è rimasto coinvolto anche il danese della Lotto Soudal Lars Bak, costretto al ritiro.

Lo stesso episodio capita, nei km finali, a Sonny Colbrelli che nel tentativo di allungare sul resto dei corridori finisce inavvertitamente per colpire il marciapiede dopo aver toccato il braccio di uno spettatore. La giuria della corsa rosa ha deciso, per motivi di sicurezza, di neutralizzare i tempi della classifica generale al passaggio del primo degli otto giri previsti nel circuito cittadino di Torino.

LA GIOIA DI NIBALI - «È stata un'emozione bellissima per tutto il percorso, poi entrare qui nel circuito, con tutta quella folla, che dire...eccezionale, non ci sono parole...». Così Vincenzo Nibali, ai microfoni della Rai, dopo aver tagliato il traguardo finale a Torino. «Sono grandi emozioni - aggiunge il siciliano che è stato oggi raggiunto nel capoluogo piemontese dalla famiglia -. Sono partiti tutti ieri sera e oggi sono arrivati qui. Avrò la possibilità di abbracciarli tutti».

NIZZOLO NON CI STA - «Non posso fare altro che accettare il verdetto della giuria, ma è una decisione ingiusta perché so di aver fatto i movimenti giusti». Nizzolo, vincitore di tappa declassato dalla giuria in favore del secondo arrivato, il tedesco Nikias Arndt, non nasconde la sua delusione. «Se hanno visto questo accetto la decisione - spiega - andrò a casa non felice, ma sapendo che una tappa al Giro la valgo».

ORDINE D'ARRIVO

CLASSIFICA GENERALE

Articoli correlati

Commenti