Ciclismo
0

Coronavirus, Cassani: "Non facciamo cavolate. Stiamo a casa"

Il ct della nazionale di ciclismo lancia il proprio appello agli amanti e praticanti di questo sport: "Lo so, è un sacrificio ma tempo per andare in bici ne avremo tanto"

Coronavirus, Cassani:
© LaPresse

FAENZA - "Non facciamo cavolate". Davide Cassani lancia un appello su Instagram a tutti i cicloamatori d'Italia. Il commissario tecnico della Nazionale azzurra di ciclismo mette in guardia gli appassionati in un momento così delicato legato all'emergenza coronavirus: "Sto parlando a quelli come me, a tutti gli amatori, ai cicloturisti. Gli ospedali cominciano ad avere carenza di ventilatori disponibili, quindi fate attenzione. Non bisogna avere nessuna patologia respiratoria, non si devono stressare i polmoni, il virus in caso entra e ti distrugge anche gli alveoli più profondi. Alla nostra età punterei a qualche km in meno e a qualche anno in più di vita. Lo so, è un sacrificio ma lo dobbiamo a noi e a tutte le persone ci sono vicine e tempo per andare in bici ne avremo tanto, ma ora stiamo a casa. #iorestoacasa". Sono diversi i comitati che, in tutta Italia, stanno chiedendo ai tesserati di non uscire in bicicletta.

Tutte le notizie di Ciclismo

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina