Ciclismo
0

Nibali: “Coronavirus? Speriamo di ripartire a giugno”

L’auspicio del ciclista messinese: “Il Tour potrebbe slittare di una settimana, io continuo ad allenarmi a casa e a stare in contatto con la mia squadra”

Nibali: “Coronavirus? Speriamo di ripartire a giugno”
© EPA

"Vediamo come si svilupperà questa stagione, è un punto interrogativo. Alcuni rumors dicono che da giugno in poi si dovrebbe ripartire: speriamo". Questo l'auspicio di Vincenzo Nibali sulla stagione del ciclismo, attualmente ferma per via dell'emergenza sanitaria dovuta alla diffusione del Covid-19. "Il Tour de France potrebbe slittare di una settimana - ha aggiunto il siciliano ai microfoni di Sky Sport 24 parlando della più importante corsa a tappe in programma dal 27 giugno al 19 luglio - L'organizzazione dovrebbe fare un comunicato nelle prossime settimane. Io comunque devo solo mantenermi e stare attento all'alimentazione. Mi sto allenando a casa, sono in contatto con la mia squadra, vediamo quando sarà possibile allenarsi nuovamente in strada". Questa estate sicuramente non si disputeranno le Olimpiadi di Tokyo, rinviate al 2021: "Lo slittamento di un anno è stato molto importante anche perché tutti gli atleti devono totalizzare un punteggio - ha aggiunto Nibali - Se è un mio obiettivo? Sì, certo". L'ultima corsa che si è svolta prima della sospensione per l'emergenza sanitaria è stata la Parigi-Nizza e Nibali era presente: "Come atleta ero molto concentrato sulla corsa. Quando parti pensi solo al risultato, ma gli spostamenti erano una preoccupazione. La mia paura - ha concluso il ciclista messinese - era quella di trovare la dogana chiusa, l'aeroporto chiuso e non poter tornare a casa". (Italpress)

Il 15 maggio la decisione definitiva sul Tour de France

Tutte le notizie di Ciclismo

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina