Ciclismo, Bettini: "Nuovo calendario assurdo, non esiste solo il Tour"

"Non c'è coerenza, non c'e' rispetto per tutto cio che non sia il Tour"

© LAPRESSE

"Assurdo. Questa pandemia ha esaltato in maniera plateale gli interessi dell'Uci e gli inchini che l'Uci fa nei confronti di Aso e del Tour". Paolo Bettini, oro olimpico ad Atene 2004 e due volte iridato, va giù duro nei confronti del nuovo calendario Uci. "Il concetto è: sistemo il Tour, e il resto del mondo si adegua.E questo succede anche perché i proprietari del Tour sono gli stessi della Vuelta, e che la Vuelta sia tre giorni in meno, e che non recuperi le tre tappe previste in Olanda per liberare spazio nel calendario, è secondario. E' tutta una logica sbagliata: esiste solo il Tour e tutto si deve adeguare". Secondo Bettini "in questa stagione straordinaria si doveva far capire agli sponsor che non esiste solo il Tour. Ci sono Giro e Vuelta, Fiandre e Sanremo, Roubaix e Strade Bianche. Il principio doveva essere 'si investe nel ciclismo, non in una gara'. Ma l'Uci ha dimostrato che non siamo una famiglia e che non fa gli interessi del movimento ciclistico mondiale, non ha interesse a valorizzare il suo mondo. Non c'è coerenza, non c'e' rispetto per tutto cio che non sia il Tour".

Da non perdere



Commenti