Ciclismo
0

La Tirreno-Adriatico al via il 7 settembre: sarà trasmessa in 172 Paesi

La corsa a tappe godrà di una distribuzione televisiva globale: le immagini di gara verranno infatti diffuse in tutti i cinque i continenti

La Tirreno-Adriatico al via il 7 settembre: sarà trasmessa in 172 Paesi
© LAPRESSE

ROMA - Il 7 settembre e fino al 14 andrà in scena la Tirreno-Adriatico, corsa a tappe che godrà di una distribuzione televisiva globale: le immagini di gara verranno infatti diffuse in tutti i cinque i continenti, in un totale di 172 Paesi. La Rai, in qualità di host broadcaster, produrrà in diretta le ultime tre ore di ciascuna delle otto tappe previste per l'edizione 2020. Nel territorio nazionale, la gara verrà offerta in chiaro sulla rete tematica RAI Sport +HD in apertura di trasmissione, per poi passare a RAI 2 per le fasi cruciali di ciascuna frazione.

Tirreno-Adriatico nel mondo

In Francia, la copertura in chiaro sarà garantita dalla programmazione in differita da La Chaine L'Équipe. Nel resto d'Europa invece la corsa verrà trasmessa in diretta sulle piattaforme digitali Eurosport Player e GCN; grazie a GCN Race Pass, l'evento sarà inoltre fruibile dagli appassionati in Australia, Giappone e Sud-Est Asiatico con commento in sette diverse lingue. La 'Corsa dei Due Mari' sarà trasmessa live in Sudafrica da Supersport, mentre nei Paesi del Medio Oriente e Nord Africa le varie tappe troveranno spazio sugli schermi di Abu Dhabi Sports. La visione in USA e Canada sarà garantita grazie al live streaming a cura di Fubo.TV e FloSports, mentre TUDN e ESPN trasmetteranno la gara rispettivamente in Messico e in Brasile. Gli appassionati neozelandesi potranno invece sintonizzarsi e seguire le otto tappe della Tirreno-Adriatico EOLO su Sky Sport.

Evenepoel, che carattere: muove i primi passi!

Tutte le notizie di Ciclismo

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

Classifica generale

 

Classifica scalatori

 

Classifica a punti

 

Classifica Giovani

 

Classifica a squadre

 

Italiani in gara