Ciclismo
0

Mondiali ciclismo, Di Rocco: "Avere Bach a Imola ci inorgoglisce"

"Organizzare un impegno così gravoso in pochi giorni non è cosa da poco, ma lo dobbiamo a tutto il movimento, agli appassionati e anche al Paese"

Mondiali ciclismo, Di Rocco:
© LAPRESSE

ROMA - Il primo Consiglio Federale della Federazione Ciclistica Italiana dall'assegnazione dei Campionati del Mondo di ciclismo a Imola è stato l'occasione per fare il punto sull'impegno assunto dall'Italia. "È una sana e lucida follia che ci ha portato ad impegnarci per questi Mondiali. Organizzare un impegno così grande in pochi giorni non è una cosa facile, ma lo dobbiamo a tutto il movimento, agli appassionati ed anche al Paese. Ringrazio l'Emilia Romagna che si è assunta l'onere organizzativo. Il presidente Bonaccini ha confermato anche l'impegno anche per gli Europei Pista Juniores e Under 23, che non si terranno a Forlì ma a Fiorenzuola d'Arda", ha affermato il presidente della Federciclismo Renato Di Rocco. Il numero uno della Fci ha poi continuato parlando dell'emergenza Coronavirus e sulla presenza di Malagò e del presidente del Cio Bach: "Saranno mondiali speciali con rigide regole anticovid. La Federazione sin da subito si è messa all'opera con il Comitato Organizzatore, per risolvere i tanti problemi sul tappetto - ha spiegato il presidente della Federazione -.  Siamo certi che sarà una bella festa, come è giusto che sia. La presenza, annunciata in questi giorni dal presidente del Coni Malagò, a Imola anche del presidente del Cio Bach ci inorgoglisce e conferma il valore di questo appuntamento per il nostro Paese, non solo per quanto riguarda il ciclismo, ma per tutto lo sport internazionale. L'Italia che ha chiuso per prima a tutte le attività riapre ed è pronta ad accogliere il mondo". Di Rocco ha dedicato un pensiero anche alle eleioni federali: "Il 23 settembre il Coni indicherà in modo definitivo come regolarsi con le elezioni federali e la possibilità di svolgerle subito dopo le Olimpiadi di Tokyo - ha affermato - È probabile, però, che non vi sarà nessun prolungamento e che quindi tutte le elezioni si debbano svolgere entro la data prevista dalla Statuto, il 15 marzo. Noi siamo pronti". 

Tutte le notizie di Ciclismo

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

Classifica generale

 

Classifica scalatori

 

Classifica a punti

 

Classifica Giovani

 

Classifica a squadre

 

Italiani in gara