Ciclismo, Nibali torna all'Astana: "Qui raggiunti i più grandi successi"

Lo Squalo torna nel team kazako, in cui è già stato dal 2013 al 2016 e con cui ha trionfato in due Giri d'Italia, un Tour de France e un Lombardia
Ciclismo, Nibali torna all'Astana: "Qui raggiunti i più grandi successi"

Vincenzo Nibali torna a casa: è infatti ufficiale il suo ritorno all'Astana. Lo 'Squalo' ufficializza il ritorno nel team kazako, quello con cui ha ottenuto alcuni dei successi più celebri della sua carriera: il Giro d'Italia 2013, il Tour de France 2014, il Giro di Lombardia 2015 e ancora il Giro del 2016. E soprattutto riabbraccia una delle figure più importanti della sua carriera, il direttore sportivo Beppe Martinelli, che tanto ha spinto con Vinokurov per riaverlo nel team.

Nibali: "Per me è una vera famiglia"

Subito dopo l'ufficialità, Vincenzo Nibali ha rilasciato le sue prime parole: “Sono molto felice di tornare nel Team Astana, perché per me è una vera famiglia che mi ha dato tanto e insieme alla quale ho raggiunto i miei più grandi successi. Conosco la maggior parte della dirigenza e dello staff della squadra, quindi tornerò nella squadra che conosco molto bene. Inoltre ho dei ricordi molto belli della visita al Kazakistan e alla sua capitale ed è stata un'esperienza indimenticabile . È difficile parlare in questo momento di aspettative specifiche per il mio ritorno in squadra, così come dei piani per la prossima stagione. Ma prima di tutto per me sarà un piacevole ricongiungimento con la squadra e vorrei godermi al massimo la nuova stagione. Certo, vorrei mettermi alla prova, raggiungere certi risultati, ma allo stesso tempo sono interessato a fornire la mia esperienza ai giovani piloti. In ogni caso, insieme alla dirigenza della squadra discuteremo ancora di vari aspetti della nuova stagione, determineremo gli obiettivi, sia di squadra che personali, e dopo di ciò inizieremo a muoverci nella direzione scelta”. 

Vinokurov: "Nibali non ha bisogno di presentazioni"

Anche il direttore generale Alexandre Vinokurov, ha parlato subito dopo l'annuncio del nuovo arrivo: “Siamo felici che questo ritorno si stia avverando. Vincenzo Nibali non ha bisogno di presentazioni, è un vero campione e leader. Probabilmente ha trascorso i migliori anni della sua carriera nella nostra squadra, e penso che sia simbolico che finirà una così grande carriera ciclistica nel Team Astana. Per noi l'arrivo di Nibali è un'opportunità per raccogliere e mettere a frutto tutta la ricca esperienza che un pilota del suo calibro può offrire, per trasformare e migliorare la squadra, che nella nuova stagione subirà dei grandi cambiamenti. Vorremmo prestare maggiore attenzione ai giovani piloti e la presenza di un campione come Nibali potrebbe giocare un ruolo molto importante nella loro crescita e sviluppo. Tuttavia, credo che Vincenzo non abbia ancora detto la sua ultima parola nel ciclismo, quindi in alcune gare possiamo ancora contare su di lui come leader della squadra per raggiungere di nuovo insieme nuovi successi”.

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti