Due “bici speciali” illuminano la 28ª edizione di Trento Città del Natale

Le biciclette collegate a un accumulatore produrranno energia pulita per contribuire in modo gratuito e sostenibile a tenere accese le luci della festa
Due “bici speciali” illuminano la 28ª edizione di Trento Città del Natale
3 min
Michele Marchetti

ROMA - Utilizzare le biciclette collegandole a un accumulatore per offrire la possibilità a ciascuno di dare il proprio contributo per tenere accese, in modo sostenibile, le luci della festa. Una prima assoluta nel panorama dei mercatini di Natale. L’idea arriva da Trento che oggi ha inaugurato la 28ª edizione del suo tradizionale programma natalizio. Le due biciclette sono state installate nella scenografica piazza Duomo e rimarranno attive per tutta la durata della manifestazione, fino all’8 gennaio prossimo.

LE PAROLE. «Ciascun visitatore può utilizzare e, una volta in sella, contribuire a produrre l’energia necessaria per l’albero e le altre luminarie» spiega Matteo Agnolin, direttore dell’Azienda per il Turismo Trento e Monte Bondone. «In questo modo, divertente e originale, vogliamo lanciare un messaggio di cruciale importanza, ricordando a tutti noi quanto sia profondo il legame tra i comportamenti individuali e la possibilità di usare in modo responsabile le materie prime, a partire da quelle energetiche».

IMPRONTA GREEN. Le bici di Piazza Duomo, peraltro, sono solo una delle iniziative che caratterizzeranno una manifestazione dalla forte impronta green e con una chiara vocazione al risparmio energetico. Dalla raccolta differenziata alle fonti rinnovabili, passando per i materiali eco-compatibili e la mobilità condivisa, la kermesse trentina infatti rinnova il suo impegno per l’ambiente. Dalle centrali idroelettriche proviene l’energia pulita al 100 per cento, con origine garantita dal Gestore dei Servizi Energetici, che illumina gli stand e le vie cittadine, mentre una serie di accorgimenti tecnici promossi dall’amministrazione comunale consentirà di ridurre i consumi del 20% rispetto allo scorso anno. Le stoviglie saranno, anche quest’anno, rigorosamente compostabili. Grandi protagonisti dell’evento, ovviamente, sono i produttori locali, esponenti di una filiera corta che trova negli stand la propria celebrazione. Infine i trasporti: il treno e i mezzi pubblici in generale, assicurano gli organizzatori, sono gli strumenti più idonei per raggiungere la manifestazione.

TURISTI. Grazie al Mercatino, a Trento è atteso circa mezzo milione di persone. Vastissimo il programma che propone eventi culturali, mostre interattive, musica e tanto divertimento per tutte le età. Tra i balconi in concerto, la pista di pattinaggio, il presepe, la ruota panoramica, il Villaggio incantato e l’amatissimo trenino elettrico per i più piccoli, immancabili anche le prelibatezze enogastronomiche e le creazioni artigianali: settantacinque gli stand degli espositori, un numero in crescita rispetto allo scorso anno, della vitalità delle produzioni locali d’eccellenza e  della capacità del Mercatino di Trento di trasformarsi in vetrina per produttori e artigiani di tutto il Trentino.


Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti