Corriere dello Sport

Giro d'Italia

Vedi Tutte
Giro d'Italia

Giro d'Italia, nona tappa in saliscendi fra Sannio e Irpinia

Domani neanche un attimo di pausa: tre Gran premi della montagna

dalla redazione di Roma

sabato 16 maggio 2015 12:23

BENEVENTO - La 9/a tappa del 98/o Giro d'Italia di ciclismo, in programma domani da Benevento a San Giorgio del Sannio (Benevento), per un totale di 215 chilometri, presenta un percorso molto mosso, caratterizzato da poco meno di 4 mila metri di dislivello complessivi. La prima parte è ondulata, sulle strade del nel Beneventano, attraverso Pietrelcina, Benevento stessa e Altripada, dove si entrerà in Irpinia per affrontare la lunga e pedalabile salita del Monte Termino, che precederà quella ancora più impegnativa di Colle Molella (Lago Laceno) e l'immissione nei continui saliscendi della zona di Lioni, Sant'Angelo dei Lombardi e Castelvetere sul Calore, fino ai -20 chilometri all'arrivo, dove verrà affrontata la dura salita del Passo Serra, che immetterà negli ultimi chilometri verso il traguardo. La tappa presenta tratti di strada con manto usurato e, in talune circostanze, anche la carreggiata ristretta. Gli ultimi chilometri presentano la salita di Passo Serra, con una scalata breve, ma impegnativa nella parte centrale, e pendenze piuttosto cospicue; segue una breve e veloce discesa che si concluderà a 5 chilometri del traguardo, dove i corridori affronteranno un'altra breve risalita su un tratto cittadino, prima del rettilineo finale al 3 per cento, in asfalto, lungo 600 metri e largo 7. Due i traguardi volanti presenti sul tracciato: il primo è posto dopo 121,4 chilometri, a Bagnoli Irpino; il secondo dopo 148 chilometri, a Lioni.

LE SALITE - Tre, invece, i Gran premi della montagna: il primo dopo 97,5 chilometri (2/a categoria), sul Monte Terminio, a 1.240 metri d'altezza: si tratta di una salita lunga 20 chilometri, con una pendenza media del 4,2 per cento, massima del 9 e un dislivello di 833 metri; il secondo dopo 127 chilometri, sul Colle Molella (1/a categoria), a 1.087 metri: è una salita lunga 9,5 chilometri, con un dislivello di 597 metri, una pendenza media del 6,3 per cento, massima del 12; il terzo e ultimo dopo 203,4 chilometri, sul Passo Serra (2/a categoria), a 584 metri: l'ascesa è lunga 3,6 chilometri, con un dislivello di 289 metri, una pendenza media dell'8 per cento e massima del 13. Il ritrovo di partenza dei corridori è fissato in piazza Castello, a Benevento; dopo l'incolonnamento e la sfilata cittadina, il via verrà dato dalla rotatoria dei Pentri, alle 11,15, in seguito a un trasferimento di 3.100 metri. L'arrivo è previsto fra le 17 e le 17,30 in viale Spinelli, a San Giorgio del Sannio. Una sola volta il Giro d'Italia è approdato, nelle precedenti 97 edizioni, a San Giorgio del Sannio: nel 1987, con la tappa vinta da Paolo Rosola.

Per Approfondire

Commenti