Giro d'Italia, 4ª tappa: vince Carapaz, Roglic sempre più leader
© LAPRESSE
Giro d'Italia
0

Giro d'Italia, 4ª tappa: vince Carapaz, Roglic sempre più leader

Una caduta nei chilometri finali ha coinvolto alcuni dei favoriti alla vittoria finale: tra questi Tom Dumoulin, l'olandese arriva al traguardo con oltre quattro minuti di ritardo. Nibali perde 16'' dalla maglia rosa

ROMA - Il Giro d'Italia arriva nel Lazio: nella quarta tappa, con traguardo a Frascati, vince Richard Carapaz. L'ecuadoregno scatta nei metri finali, sullo strappo in salita, e resiste alla rimonta di Caleb Ewan. Completa il podio l'azzurro Diego Ulissi. La frazione è stata caratterizzata da una caduta a circa 5 km dall'arrivo che ha spezzato il gruppo in due e ha coinvolto, tra i tanti, anche Tom Dumoulin

ELIA VIVIANI BEFFATO: VINCE, MA VIENE DECLASSATO

LA TAPPA - La quarta frazione del Giro d'Italia propone gli ultimi 2 km in salita al 4%: l'ultimo strappo è pedalabile, ma l'arrivo è esplosivo, dunque gli scenari sono vari. Ci si può aspettare una volata ristretta, l'azione di uno dei primi in classifica o il colpo di un finisseur. I fuggitivi di giornata sono Marco Frapporti dell’Androni Giocattoli-Sidermec, Damiano Cima della Nippo Vini Fantini e Mirco Maestri della Bardiani-CSF, ma quando mancano 10 km all'arrivo gli inseguitori riprendono la testa della corsa e il gruppo si ricompatta. Nelle prime posizioni ci sono sia Elia Viviani, sia Vincenzo Nibali: una caduta, però, spezza il gruppo in due. Roglic, il leader della classifica generale, non rimane coinvolto e resta in testa alla corsa insieme a un altro gruppetto di ciclisti. Nibali, invece, perde terreno, mentre Dumoulin accusa il colpo. L'olandese risale in sella con il ginocchio sanguinante e viene scortato dal Team Sunweb fino al traguardo, ma arriva quando la gara è già finita da oltre quattro minuti.

L'ARRIVO - Nell'ultimo chilometro prova il forcing Valerio Conti, ma Ewan e Ackermann non lo lasciano partire. Roglic rimane ad osservare, ma poi scatta Carapaz. L'ecuadoregno guadagna una trentina di metri sullo strappo finale, ma arranca negli ultimi 150: Caleb Ewan prova a riprenderlo e sembra avere più gamba, ma l'atleta della Movistar resiste e taglia per primo il traguardo. Ewan chiude secondo, terzo Diego Ulissi. Roglic arriva dopo appena due secondi, mentre Nibali accusa un ritardo di 18' dal vincitore: la maglia rosa, dunque, guadagna altri 16 secondi sullo Squalo di Messina.

Giro, Landa: "Io favorito? Nella top 10..."

Tutte le notizie di Giro d'Italia

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

Altri Sport

Tutte le notizie di Altri Sport