Giro: a Cataldo la 15ª tappa, Nibali guadagna su Roglic
© ANSA
Giro d'Italia
0

Giro: a Cataldo la 15ª tappa, Nibali guadagna su Roglic

L'abruzzese della Astana ha battuto in volata il lombardo Mattia Cattaneo, della Androni Giocattoli-Sidermec, col quale era scattato a inizio giornata

COMO - Dario Cataldo ha vinto oggi la 15esima tappa del 102esimo Giro d'Italia, la Ivrea-Como di 232 chilometri. L'abruzzese della Astana ha battuto in volata il compagno di fuga, ovvero il lombardo Mattia Cattaneo, della Androni Giocattoli-Sidermec, col quale era scattato a inizio giornata, intorno al km. 15. Alle loro spalle lotta in corso fra Nibali, Carapaz e Roglic per la maglia rosa.Domani seconda e ultima giornata di riposo. La corsa targata Rcs ripartira' martedi': in programma la 16esima frazione, la Lovere-Ponte di Legno, di 194 chilometri, che apre la settimana decisiva, che portera' la carovana rosa (domenica 2 giugno) al traguardo conclusivo di Verona. A Como, alle spalle dei due battistrada, Cataldo e Cattaneo, hanno chiuso l'odierna 15^ frazione del Giro d'Italia, nell'ordine, il britannico Simon Yates, la maglia rosa, ovvero l'ecuadoriano Richard Carapaz, e il siciliano Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida), finalmente all'attacco, che hanno staccato di un po' di secondi lo sloveno Primoz Roglic, oggi in difficolta' (caduta in discesa), giunto all'arrivo con una bici di un compagno di squadra (costretto al cambio per una foratura).

Leggi tutte le news sul Ciclismo

Giro, le parole di Nibali

"E' stata una giornata molto dura. Siamo tutti un po' stanchi: abbiamo tenuto un ritmo altissimo. Damiano Caruso ha una gamba pazzesca: sta facendo un grande lavoro per me e a volte lo devo frenare. Ora oltre a Roglic, dovremo fare attenzione a Carapaz: ha dimostrato di poter ambire alla vittoria del Giro.Non sottovaluto nessuno, neanche Yates, che sta ritrovando la forma migliore". Cosi', ai microfoni di RaiSport, al termine dell'odierna Ivrea-Como del Giro d'Italia, il siciliano Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida), che, assieme all'ecuadoriano Richard Carapaz (maglia rosa), ha guadagnato 40" esatti sull'uomo da battere, ovvero Primoz Roglic. "Lui ha la cronometro finale, che e' dalla sua parte, ma non puo' fare la corsa solo su di me, altrimenti si aprono nuovi scenari anche per gli altri corridori.Vogliamo portare a casa una gran vittoria: sia io che Roglic vogliamo far nostro il Giro", ha aggiunto Nibali. (in collaborazione con Italpress)

Tutte le notizie di Giro d'Italia

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti