Giro d'Italia, Cerny vince la tappa delle polemiche: Kelderman resta in rosa

Il corridore sloveno della CCC Team si aggiudica il 19esimo percorso della corsa, ridotto in mattinata per questioni di maltempo, davanti a Campenaerts e Mosca. L'olandese della Sunweb resta al comando della classfica generale

© ANSA

ASTI - Josef Cerny si aggiudica la diciannovesima tappa del Giro d'Italia 2020 andata in scena da Abbiategrasso a Asti per un totale di 124 chilometri dopo la riduzione del percorso che sarebbe dovuto partire da Morbegno. Successo nelle mani del corridore ceco (CCC Team) che precede Victor Campenaerts (NTT Pro Cycling) e Jacopo Mosca (Trek-Segafredo). Il gruppo maglia rosa arriva oltre 10 minuti dopo e l'olandese Wilco Kelderman (Sunweb) mantiene la leadership nella classifica generale. Frazione di oggi che di fatto ha subito una grossa variazione in mattinata dopo le lamentele di alcuni corridori riguardo le condizioni climatiche: i vari team hanno raggiunto la nuova partenza con i pullman che è stata fatta segnare alle ore 14:30 da Abbiategrasso, riducendo la distanza da 258 a 124 chilometri. Domani in programma la ventesima tappa, da Alba a Sestriere di 190 chilometri. Anche in questo caso il percorso è stato modificato rispetto al piano originale, ma una temibile tripla scalata sul Sestriere sarà una delle ultime chance per gli uomini di classifica per fare la differenza.

Premi della 19esima tappa in beneficenza

La direzione di corsa del 103/o Giro d'Italia di ciclismo ha deciso di non assegnare i premi della tappa odierna dopo quanto accaduto in mattinata tra organizzatori e team partecipanti. La 19esima tappa che si sarebbe dovuta disputare da Morbegno (Sondrio) ad Asti è invece partita da Abbiategrasso (Milano), con una riduzione di oltre 100 chilometri. I premi verranno devoluti, secondo quanto deciso poco fa, non ai corridori, bensì a una struttura sanitaria che si occupa della lotta al Covid-19.

Commenti