Giro d'Italia donne, Emma Jørgensen si prende la tappa più lunga

La danese scrive il suo nome sulla sesta tappa con Van der Breggen che è sempre più padrona in Maglia Rosa e Marianne Vos nuova Maglia Ciclamino
Giro d'Italia donne, Emma Jørgensen si prende la tappa più lunga
5 min
TagsGiro dItalia Donne

Emma Cecilie Jørgensen fulmina tutte sul traguardo di Colico. Coryn Rivera e Marianne Vos rispettivamente seconda e terza. Van der Breggen sempre più padrona in Maglia Rosa e Marianne Vos nuova Maglia Ciclamino. Domani altra frazione impegnativa, l’ultima in Lombardia, su un percorso ondulato da Soprazzocco di Gavardo a Puegnago del Garda di 109.6 km, in un anello ripetuto 5 volte con un totale di 5 GMP.

Emma Cecilie Jørgensen (MOVISTAR TEAM WOMEN) ha scritto il suo nome sulla sesta frazione, la più lunga dell’edizione 2021, ben 155 Km con partenza e arrivo da Colico lungo un tragitto impegnativo e ondulato con il Lago di Como come cornice. La portacolori del Team Movistar, ieri seconda, si impone nella volata a ranghi compatti nell’arrivo a Colico battendo Coryn Rivera (TEAM DSM) e Marianne Vos (JUMBO-VISMA WOMEN TEAM), rispettivamente sul secondo e terzo gradino del podio. Marianne Vos è nuova Maglia Ciclamino. La corsa si conclude in 3h41’39” alla media complessiva di 41,956 km/h.

Da segnalare l’azione di giornata delle atlete Elisa Longo Borghini (TREK – SEGAFREDO) e della sudafricana Ashleigh Moolman-Pasio (TEAM SD WORX). Sono loro le due attaccanti della 6° Tappa: in fuga dal km 63 vengono riprese dal gruppo a 13 km dal traguardo.

 La dichiarazione della vincitrice di tappa: “Non poteva andare meglio. Ringrazio il team che ha fatto uno splendido lavoro, è il risultato di un ottimo lavoro di squadra. Il Giro mi piace tantissimo, l’obiettivo dei prossimi giorni è centrare un’altra vittoria o almeno un altro podio”.

Giro d'Italia Donne, il meglio della sesta tappa
Guarda il video
Giro d'Italia Donne, il meglio della sesta tappa

Cronistoria della Corsa – È Lauren Stephens (TEAM TIBCO - SILICON VALLEY BANK) a realizzare, dopo 48 km di gara, il primo allungo di giornata, ripresa dal gruppo al 53°km. Dopo 63 km sono due le atlete al comando: Elisa Longo Borghini (TREK – SEGAFREDO) e la sudafricana Ashleigh Moolman-Pasio (TEAM SD WORX). Alle loro spalle il gruppo frazionato insegue. Molto attive le atlete della JUMBO-VISMA WOMEN TEAM, TEAM BIKEEXCHANGE e MOVISTAR TEAM nel tentativo di chiudere sulle due battistrada. A metà percorso le due fuggitive registrano un vantaggio di 37” sul gruppo tornato compatto. Un vantaggio destinato ad aumentare e che raggiunge il picco quando mancano 50 km all’arrivo: 2’25”. A fare l’andatura nel gruppo che insegue, le atlete del TEAM DSM, il team di Lorena Wiebes che ha vinto in volata la tappa di ieri. Quando mancano 20 km alla conclusione, scende il vantaggio di Elisa Longo Borghini e la sudafricana Ashleigh Moolman-Pasio a 55” riprese a 13 km dalla conclusione.  A fare l’andatura del gruppo le atlete della JUMBO-VISMA WOMEN TEAM e del TEAM SD WORX con il forcing negli ultimi km di gara di Elisa Longo Borghini (TREK – SEGAFREDO). Ma è Emma Cecilie Jørgensen (MOVISTAR TEAM WOMEN) ad avere la meglio sul gruppo.

La Maglia Bianca, Niamh Fisher-Black (SDW - TEAM SD WORX) riesce a rientrare nel gruppo dopo aver subito una foratura. Una tappa caratterizzata da alcune cadute che hanno coinvolto alcune atlete: la portacolori della BIZKAIA – DURANGO, Emilie Fortin si ritira. Ritirata anche Andrea Ramírez Fregoso (MONEX WOMEN'S PRO CYCLING TEAM).

MAGLIA ROSA /ASG – ATHLETIC SPORTS GROUP (Classifica Generale Individuale a Tempi) Anna van der Breggen  (SDW - TEAM SD WORX)

MAGLIA CICLAMINO / SELLE SMP (Classifica Generale Individuale a Punti) Marianne Vos (JUMBO-VISMA WOMEN TEAM)

MAGLIA VERDE / EFFEBIQUATTRO MILANO (Classifica Generale GMP della Montagna) Elise Chabbey  (CANYON//SRAM RACING)

MAGLIA BIANCA/ FEDEGROUP (Classifica Generale individuale a tempi Giovani) Niamh Fisher-Black (SDW - TEAM SD WORX)

MAGLIA AZZURRA/ GSG (Migliore Italiana della Classifica Generale Individuale a Tempi) Erica Magnaldi (WNT - CERATIZIT - WNT PRO CYCLING TEAM)

Domani, giovedì 8 luglio, 7° TAPPA da SOPRAZZOCCO DI GAVARDO a PUEGNAGO del GARDA con partenza alle ore 12:15. È la tappa che conclude il percorso lombardo del Giro d’Italia Donne 2021, una sfida lunga 110 km in provincia di Brescia. Si inizia a quota 272 m a Soprazocco di Gavardo, nella zona occidentale del Lago di Garda situata tra il Benaco e le colline moreniche. Dopo essere passati per Muscoline, la tappa si dirige verso il territorio della Valtenesi, celebre anche per la produzione dell’omonimo vino DOC, e il Lago di Garda. A Polpenazze sul Garda entra in un anello di 5 giri che tocca Manerba del Garda e San Felice del Benaco, un’area che conserva ancora oggi le testimonianze antiche di 4.000 anni della Civiltà delle Palafitte, arrivando infine al traguardo a Puegnago del Garda a quota 219 m.

La 6° Tappa si può vedere oggi,  mercoledì 7 Luglio su Rai Sport HD: 20.55 con il meglio della tappa in 50' e Rai2: Sintesi di dieci minuti all’interno di Tour Replay.

 

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti