Tour de France, Aru e Pogacar leader del Team Emirates

L'italiano e lo sloveno guidano una squadra già rodata al Giro del Delfinato

© EPA

ROMA - L'Uae Team Emirates ha selezionato gli otto corridori che parteciperanno all'evento principale del calendario ciclistico 2020, il Tour de France, che scatterà da Nizza il 29 agosto per terminare a Parigi il 20 settembre. Con già 18 vittorie stagionali in carniere, la formazione emiratina ambisce a prolungare il momento proficuo affidandosi all'esperienza di Fabio Aru (un successo di tappa in carriera nella Grande Boucle), nel ruolo di co-leader di Tadej Pogacar, con lo sloveno pronto al debutto al Tour de France. Aru arriverà alla corsa francese con una condizione crescente, mentre Pogacar esordirà al Tour dopo aver impressionato alla Vuelta 2019 nella quale, al suo primo Grande Giro disputato in carriera, vinse tre tappe e colse il terzo posto in classifica. Questa coppia sarà affiancata in salita da tre scalatori di valore come Davide Formolo, lo sloveno Jan Polanc e lo spagnolo David De La Cruz. Il norvegese Alexander Kristoff cercherà di cogliere le opportunità che gli si presenteranno negli arrivi in volata, mentre il navigato Marco Marcato e l'altro 'vichingo' Vegard Stake Laengen saranno fondamentali per la squadra nelle tappe di pianura.

L'eccitazione di Pogacar

A dirigere la squadra saranno il team manager Joxean Matxin Fernandez (Spa) e i direttori sportivi Allan Peiper (Aus), Simone Pedrazzini (Sui) e John Wakefield (Rsa). "Un pizzico di nervosismo si mischia a una grande eccitazione per il mio debutto al Tour - le parole di Pogacar - al Delfinato abbiamo mostrato cosa sappiamo fare come squadra, correndo ad alto livello per tutta la settimana: Formolo ha vinto una tappa, De La Cruz ha conquistato la classifica di miglior scalatore e io mi sono piazzato nei quartieri alti della graduatoria generale. E' stata una preparazione molto valida per il Tour de France e un riscontro interessante su quanto siamo in grado di realizzare. Siamo consci del fatto che il Tour è a un livello ancora superiore, ma abbiamo fiducia sul fatto che, se tutto andrà per il verso giusto, potremo ottenere risultati interessanti".
(In collaborazione con Italpress)

Commenti