Tour de France, mascherine contro il razzismo per il gran finale

In occasione dell'ultima tappa del giro gli atleti hanno deciso di unirsi nella lotta contro la discriminazione

© EPA

ROMA - I ciclisti del Tour de France uniti contro il razzismo. È questa l'ultima iniziativa degli atleti che, in occasione dell'ultima tappa della gara hanno deciso di far fronte comune contro la piaga della discriminazione indossando una mascherina con la scritta "No to racism". Un'iniziativa che ha reso molto felice il presidente del Cpa Gianni Bugno, che applaude la maglia gialla Tadej Pogacar e tutti i corridori della Grande Boucle: "I corridori sono molto sensibili, sono uomini e donne attivi nella società, che rifiutano qualunque discriminazione nel mondo. Sono contento che il gruppo Telegram in cui li abbiamo riuniti alle corse serva per condividere opinioni e confrontarsi, non solo su temi strettamente legati al ciclismo".

Commenti