Tour de France, Pogacar in maglia gialla trionfa nella 17ª tappa

Il leader della classifica doma il Col du Portet battendo Vingegaard e Carapaz e si avvicina al successo finale, crollo per Uran
Tour de France, Pogacar in maglia gialla trionfa nella 17ª tappa© EPA
TagsTourPogacar

COL DU PORTER (Francia) - Inarrestabile Tadej Pogacar che vince la diciassettesima tappa del Tour de France 2021 e mantiene la maglia gialla con grinta e carattere avvicinandosi al trionfo finale Nel percorso da Muret-Saint Lary Soulan a Col du Portet di 178.4 chilometri, lo sloveno dimostra tutta la sua tenacia portando a casa un importante successo. Nella giornata della festa nazionale francese, la frazione è stata caratterizzata dai tre durissimi GPM consecutivi dopo 113 km pianeggianti che hanno condotto al traguardo volante di Bagneres-de-Luchon, tagliato per primo da Van Poppel. La maglia gialla della UAE Team Emirates ha messo il proprio sigillo aggiudicandosi la volata a 2215 metri d'altezza precedendo il danese Jonas Vingegaard della Jumbo-Visma e l'ecuadoriano Richard Carapaz della Ineos Grenadiers, ora rispettivamente secondo e terzo nella generale dopo la crisi di Rigoberto Uran, che non ha retto all'attacco di Pogacar a 8.5 km dal traguardo. Domani l'ultima tappa sui Pirenei, con partenza da Pau e arrivo in salita a Luz Ardiden dopo 129.7 chilometri.

Tour de France, Pogacar resta in maglia gialla

"La squadra ha lavorato molto, i ragazzi sono stati fantastici. Alla fine tutto è andato bene, ci ho provato e sono riuscito a vincere la tappa". Ha commentato così la vittoria Tadej Pogacar che ha poi aggiunto: "Ogni volta che provavo a scattare erano insieme, con me. Ho tentato più volte e alla fine ho sprintato negli ultimi cinquanta metri. Io e Vingegaard ci siamo detti che Carapaz probabilmente stava bluffando ed era da considerarsi pericoloso, alla fine è partito e sono riuscito a riprenderlo".

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti