Endurance, la carica dei 429

Tantissimi i binomi che in totale saranno in gara fino a venerdì a Pisa, nel Parco di San Rossore: domattina si inizia con il Mondiale Young Riders e Juniors appunto con , si proseguirà con la tappa del Maktoum Festival e si concluderà con il Mondiale per giovani cavalli. Consegnato simbolicamente il pettorale numero 1 al sindaco Conti
Endurance, la carica dei 429© T.E.L.

Tanta folla ieri alla presentazione ufficiale del quinto appuntamento con “Toscana Endurance Lifestyle”, che si terrà questa settimana nel parco pisano di San Rossore, nel format ideato da Gianluca Laliscia. Tre le gare con partenza sempre alle ore 6.30, tutte ad alto contenuto tecnico, ognuna prevista sui 120 km con frazioni che vanno dai 20 ai 40: domani il FEI Meydan World Endurance Championship per Young Riders e Juniors, il Mondiale riservato ai migliori cavalieri Under 21, con 107 binomi in rappresentanza di 35 nazioni; giovedì l’HH Sheikh Mohammed Bin Rashid Al Maktoum Italy Endurance Festival, una delle due tappe del circuito in programma in Europa, con 249 binomi di 35 nazioni; venerdì infine il FEI Meydan World Endurance Championship Young Horses, il Mondiale per giovani cavalli, con 73 cavalli e 20 nazioni. In tutto 429 cavalieri pronti a sfidarsi in quello che, come ha spiegato Laliscia, ceo & chairman di sistemeventi.it, è molto più di un evento sportivo: «È un fantastico volano di opportunità per il territorio e per le sue eccellenze ambientali, storiche e culturali, una manifestazione che dai 13,2 milioni di euro del 2018 passerà a 15 milioni». Per il sindaco di Pisa, Michele Conti, «la ricaduta economica sul territorio è tale da indicare Toscana Endurance Lifestyle 2019 come evento al quale dare continuità negli anni a venire affinché Pisa continui a essere una delle capitali mondiali dell’endurance». La conferenza stampa si è conclusa con la consegna del pettorale numero 1 al sindaco Conti (nella foto).

Commenti