In corsa per 45/100
© FISE
Equitazione
0

In corsa per 45/100

FEI Nations Cup di salto ostacoli a Barcellona: Italia ottava e ultima qualificata per la finalissima che domenica assegnerà l'ultimo pass per Tokyo 2020. Tra gli azzurri in evidenza Marziani, che fa netto con Tokyo du Soleil

Si è andati alla conta dei centesimi, per decidere le otto nazioni ammesse alla finalissima di domenica della Longines FEI Nations Cup di salto ostacoli a Barcellona. Ben quattro squadre infatti si sono ritrovate oggi a pari merito al sesto posto con 12 penalità, dopo la manche di qualificazione, con l’Italia che per appena 45/100 ha salvato l’ottava posizione, l’ultima utile per inseguire ancora l’unico pass olimpico ancora disponibile per Tokyo 2020, a scapito dei padroni di casa della Spagna. I nostri si giocheranno quindi l’Olimpiade con Colombia e Irlanda, in quanto il pass andrà alla migliore delle nazioni non ancora ammesse ai Giochi.

Tra gli azzurri (nella foto l'intero team), bravissimo Luca Marziani con Tokyo du Soleil, autore di uno degli undici netti di giornata. Un errore invece per Paolo Paini con Ottava Meraviglia di Ca’ San Giorgio (sull'oxer n. 8), due per Massimo Grossato con Lazzaro delle Schiave (sul verticale che era il primo elemento della doppia gabbia e sul verticale n. 10) e Lorenzo De Luca con Dinky Toy vd Kranenburg (sul verticale di ingresso e sull'oxer n. 12), questo con l’aggiunta di una penalità per il tempo.

«L’anno scorso – ha detto il c.t. Duccio Bartalucci – siamo rientrati nella finalissima come prima squadra, quest’anno come ottava. Stavolta abbiamo messo in cassaforte la qualifica già dopo il terzo percorso, ma l’importante è essere tra le migliori otto squadre che domenica si contenderanno la finale della FEI Nations Cup ma anche fra le tre a caccia della qualifica olimpica. Dovremo vedercela con Irlanda, così come avevamo previsto, e con la Colombia, che ha dimostrato di essere molto forte. Domenica si ripartirà da zero e noi dobbiamo restare concentrati per dare il massimo».

In precedenza, l’unica gara individuale di giornata era stata vinta da Mathieu Billot (Fra, Lord de Muze; pen. 0, 55”90), con Paini ottavo (Konstop; pen. 0, 69”60).

Coppa delle Nazioni (manche di qualificazione): 1. Belgio pen. 4, 232”72; 2. Francia pen. 5, 236”47; 3. Svezia pen. 9, 233”51, e Colombia pen. 9, 237”19; 5. Irlanda pen. 10, 235”97; 6. Germania pen. 12, 227”42, Svizzera pen. 12, 231”37, ITALIA pen. 12, 233”12, e Spagna pen. 12, 233”57.

Tutte le notizie di Equitazione

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti