L'Italia non salta l'Irlanda
© FISE/GRASSIA
Equitazione
0

L'Italia non salta l'Irlanda

Niente Tokyo per gli azzurri: i "verdi” primi nella finale della FEI Nations Cup a Barcellona e qualificati per l'Olimpiade 2020, Marziani & c. al quarto posto (un "netto” firmato da Grossato). Bicocchi vincitore dell'unica gara individuale nella giornata di chiusura

Niente Tokyo 2020 per l’Italia del salto ostacoli: azzurri quarti a Barcellona nella finalissima della Longines FEI Nations Cup, vinta dall’Irlanda che quindi ha fatto il pieno guadagnando l’unico pass olimpico ancora disponibile (era in ballo anche la Colombia). Peccato, perché in precedenza Emilio Bicocchi, riserva in Coppa, dopo il secondo posto nel GP di venerdì con Evita Sg Z aveva infatti conquistato una beneaugurante vittoria nell’unica gara individuale di giornata in sella a Flinton (pen. 0, 59”91).

L'Italia, che ha fatto registrare un netto con Massimo Grossato (nella foto) s'era piazzata quarta anche nelle finali 2016 e 2018. Delusione, ovviamente, nel team azzurro: «L’Irlanda ha vinto con merito - il commento del c.t. Duccio Bartalucci - In Coppa tante altre volte, durante l’anno, siamo stati noi a fare meglio di loro, stavolta purtroppo no. Comunque meglio perdere così, in modo netto, piuttosto che per una piccola differenza sul tempo o per una barriera caduta. Ad ogni modo, abbiamo fatto una gara di buon livello. Ringrazio gli atleti, i proprietari e gli sponsor che ci hanno consentito di sognare fino alla fine e con onore».

Finale FEI Nations Cup: 1. Irlanda pen. 1; 2. Belgio pen. 4; 3. Svezia pen. 12, 219”45; 4. ITALIA pen. 12, 220”19 (De Luca, Dinky Toy vd Kranenburg, pen. 12; Grossato, Lazzaro delle Schiave, pen. 0; Paini, Ottava Meraviglia di Ca’ San Giorgio, pen. 8; Marziani, Tokyo du Soleil, pen. 4); 5. Francia pen. 12, 220”88; 6. Germania pen. 16; 7. Svizzera pen. 17; 8. Colombia pen. 24.

Tutte le notizie di Equitazione

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti