La Maura apre al jumping
Equitazione
0

La Maura apre al jumping

Snaitech ha annunciato uno CSI3* che si disputerà dal 2 al 5 luglio 2020 al trotter milanese, nello spazio interno alla pista da corsa. Montepremi di 200.000, tre gare assegneranno punti per il ranking FEI

Fabio Schiavolin, a.d. di Snaitech, avrebbe voluto partire in... quinta, subito con uno CSI5*, per riportare un importante evento di salto ostacoli a Milano dopo anni di assenza dal jumping che conta. Però è sempre bene avviarsi in tranquillità e allora, d’intesa con l’event director Sara Riffeser, reduce dalla importante e riuscita esperienza a Piazza di Siena, ecco che il prossimo anno dal 2 al 5 luglio l’ippodromo della Maura ospiterà uno CSI3*, denominato “Milano San Siro Jumping Cup 2020” (nella foto il logo). La dotazione complessiva sarà di 200.000 euro, tre gare varranno anche per il ranking FEI e il programma verrà integrato da uno CSI1*. Il campo gara con le tribune e il campo prova saranno allestiti nei quattro ettari di superficie all’interno della pista da corsa del trotto, nell’ovale in erba sul quale da alcune settimane sono già al lavoro gli agronomi per averlo al meglio tra otto mesi. I box della Maura, abitualmente riservati ai trottatori, potranno ospitare fino a 300 cavalli per una manifestazione ambiziosa che magari a breve, al più dopo un collaudo triennale, potrebbe occupare un posto di rilievo a fianco degli attuali tre CSI5* italiani, ovvero Piazza di Siena, la tappa romana del Global Champions Tour e quella veronese della World Cup.

Tutte le notizie di Equitazione

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti