Il polo sulla neve evita il caldo

Il test-match ha avuto inizio alle 8.30 anziché alle 18 per giocare su un fondo compatto. Vittoria del team U.S. Polo Assn.-Lusben per 4-3, con due punizioni della cinese Chen e gol su azione di Marambio e Berazadi
Il polo sulla neve evita il caldo© EQUI-EQUIPE/BANDION

Faceva... caldo anche a Cortina d’Ampezzo, negli ultimi giorni, e allora ieri cambio di programma in extremis per la seconda edizione di Italia Polo Challenge. Squadre schierate alle 8.30 di mattina, al Centro Sportivo Antonella De Rigo di Fiames, per avere la garanzia di un fondo di campo compatto che invece al previsto orario delle 18 magari non sarebbe stato tale, così come era accaduto appunto venerdì in occasione dell’allenamento di rifinitura. Poco male, in assenza di pubblico come da disposizioni Covid: il test-match è finito 4-3, con la vittoria di U.S. Polo Assn.-Lusben su Battistoni-Mediolanum.

Successivamente i due team hanno sfilato per strade cittadine, dopo la partita quindi anziché in precedenza, e infine c’è stata la premiazione, prima che alle 18 venisse comunque trasmessa in streaming la cronaca del test-match. Soddisfatti di questa nuova esperienza Marco Di Paola, presidente FISE, e Gianpietro Ghedina, sindaco di Cortina d’Ampezzo: il sogno resta quello che il polo sulla neve venga inserito a titolo dimostrativo nel programma olimpico di Milano-Cortina 2026.

LA PARTITA. La luce di una splendida mattinata ha fatto così da straordinaria cornice alla sfida disputata con intensità tra U.S. Polo Assn.-Lusben (la cinese Eclair Chen, gli spagnoli Pelayo Berazadi e Juan Clemente Marambio) e Battistoni-Mediolanum (Stefano Giansanti, l’argentino Patricio Rattagan e il tedesco Alexander Hauptmann). La partita è rimasta incerta fino alle ultime battute, il team vincitore U.S. Polo Assn.-Lusben ha costruito il suo successo nel primo “chukker” con due punizioni messe a segno dalla capitana Chen e un gol su azione di Marambio. Rattagan ha invece realizzato una punizione per Battistoni-Mediolanum, che nel secondo “chukker” s’è poi portato in parità grazie le marcature di Hauptmann e Giansanti. Nel terzo ”chukker” è stata decisiva la rete di Berazadi, che ha riportato in avanti U.S. Polo Assn.-Lusben, vantaggio mantenuto anche nella quarta e ultima frazione di gioco nonostante il pressing di Battistoni-Mediolanum.

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti