Corriere dello Sport

Golf

Vedi Tutte
Golf

Golf, Renato Paratore al 12 °, Manassero al 59° dopo il primo giro a Abu Dhabi

Golf, Renato Paratore al 12 °, Manassero al 59° dopo il primo giro a Abu Dhabi
© Getty Images

Nel primo giorno di gara del torneo Abu Dhabi HSBC Golf Championship parte alla grande Renato Paratore, Manassero in bilico.

Sullo stesso argomento

 di Maurizio Della Camera

giovedì 21 gennaio 2016 14:46

ROMA - Ottimo inizio di torneo per il romano Renato Paratore che ha chiuso il suo primo giro con 69 colpi al 12° posto della classifica parziale. Matteo Manassero è al 59° con un giro chiuso in par.

Prestazione solida da parte di Paratore che, chiuse le prime nove buche con-1 (due birdie ed un bogey), ha proseguito la sua marcia con 7 par di fila per chiudere alla grande le ultime due buche con due birdie. Non è stato molto preciso dal tee, (57% la sua percentuale di fairway presi) ma ha espresso un gran gioco dal bunker con 4 salvataggi su 5. Questa tranquillità mentale intorno al green in eventi importanti come oggi dimostrano che non si vince una Olimpiade giovanile per caso. Forza Renato!

Matteo Manassero invece continua a soffrire. Nelle prime 11 buche ha alternato birdie e bogey. Impreciso con il drive (per lui solo il 37% di fairway centrati). Dovrà impegnarsi molto domani per riuscire ad interrompere la serie negativa di tagli consecutivi dell'ultimo periodo, ma soprattutto dovrà lavorare sull'equilibrio mentale. 

A grande sorpresa il leader di giornata è il dilettante americano Bryson Dechambeau con 64 colpi (-8), autore di 1 eagle 7 birdie e 1 bogey. Una giornata trionfale per lui visto anche gli inseguitori: 2° lo svedese Henrik Stenson a -7, 3° il nordirlandese Rory McIlroy a -6, 7° l'americano numero uno al mondo Jordan Spieth a -4. In generale i migliori sono quasi tutti li a caccia di Dechambeau. Sarà dura per lui ma intanto oggi è quello che sorride di più.

Da segnalare lo svedese Thomas Bjørn che dopo aver registrato un triplo bogey alla 14, ha realizzato una hole-in-one alla buca successiva, chiudendo alla fine in 68 colpi a -4.

A domani, perché lo spettacolo continua...

Articoli correlati

Commenti