Golf, ad Abu Dhabi eliminati Renato Paratore e Manassero

Nel torneo Abu Dhabi HSBC Golf Championship non superano il taglio Paratore e Manassero, conduce Sullivan
Golf, ad Abu Dhabi eliminati Renato Paratore e Manassero© Getty Images
di Maurizio Della Camera

ROMA - Escono al taglio entrambi i nostri azzurri, Renato Paratore e Matteo Manassero,  impegnati nell'Abu Dhabi HSBC Golf Championship, torneo dell'European Tour.

Dopo il ritardo provocato da una fitta nebbia ieri mattina, la gara era stato interrotta in serata per oscurità. Mentre il destino era ormai già segnato per Manassero, avendo un parziale di +2 dopo lo stop alla decima buca, Paratore era ancora in corsa trovandosi con un -2 al 37° posto. Al rientro stamane il ragazzo ha mantenuto la calma per sei buche chiudendole tutte in par, poi la sorte è girata. Fatali sono stati i bogey nelle ultime due buche, la 8 e la 9 essendo partito ieri dalla 10. E' mancato il gioco corto intorno al green.  Chiude in par al 74° posto. Torneo finito, si torna a casa con tanta amarezza ma... il popolo dei golfisti, guidati dal presidente Franco Chimenti, credono sempre in lui. Siamo sicuri che si rifarà presto.

Storia diversa per Matteo Manassero, lontano parente di quel ragazzo che non molto tempo fa aveva battuto tutti i record di precocità. Anche nel secondo giro ha inanellato 4 birdie e 8 bogey. Tutto parte dal tee di partenza, oltre ad essere mediamente più corto della media degli altri giocatori, continua a non prendere i fairway (nei due giri ne ha centrati 9 su 28) e continua anche la serie di tagli non superati. Buon per lui che fino al 2018 potrà giocare nell'European Tour grazie alla vittoria nel 2013 nel BMW PGA Championship che gli è valsa il diritto di giocare per cinque anni. 

In testa al torneo è salito l'inglese Andy Sullivan con -10, autore di un giro in 67 colpi. Dietro di lui a due colpi di distanza la strana coppia composta dal dilettante statunitense Bryson Dechambeau, che ha chiuso in par, e dal nordirlandese, numero 3 al mondo, Rory McIlroy che è riuscito a chiudere in 70 colpi il suo giro grazie ad un birdie ed un eagle alle ultime due buche. Anche Henrik Stenson, leader tra i pro dopo il primo giro, ha salvato la sua classifica segnando tre birdie nelle ultime quatto buche. Resta quindi 4° in classifica a tre colpi di distanza.

Gli americani Jordan Spieth e Ricky Fowler invece si danno il cambio. Scende il primo a -3 dopo un giro chiuso in 73 colpi, mentre sale il secondo a -6 grazie ad un 68 di giornata che lo posiziona all'11° posto nella classifica provvisoria.

Partenza del terzo giro prevista alle 7.30 di oggi.

Commenti