Molinari, avvio deludente all'Open Championship
© AP
Golf
0

Molinari, avvio deludente all'Open Championship

Il detentore del titolo chiude il primo giro con un punteggio di tre colpi sopra il par. Arrivato sul Tee della buca 1 è stato accolto da un boato del pubblico

ROMA - La 148ª edizione dell'Open Championship, quarto ed ultimo Major 2019, comincia male per Francesco Molinari. L'azzurro, campione uscente, a Portrush (Irlanda del Nord) parte con il freno a mano tirato e chiude il primo round in 74 (+3) colpi, lontano dalle posizioni di vertice. Due birdie, tre bogey e un doppio bogey per il golfista torinese - accolto sul tee della 1 da un'ovazione del pubblico -, apparso in difficoltà. Sul percorso del Royal Portrush GC (par 71) strada in salita per "Laser Frankie" che domani, nel secondo round del torneo più antico al mondo (prima edizione nel 1860) del Grande Slam, sarà chiamato alla rimonta.

Open Championship, il primo giro

Avvio disastroso per Rory McIlroy. Davanti al proprio pubblico il numero 3 mondiale, grande favorito della vigilia, sbaglia praticamente tutto. Prima un quadruplo bogey alla buca 1, poi un doppio bogey alla 16, quindi un triplo bogey alla 18. Con un parziale di 79 (+8) il nordirlandese è a forte rischio eliminazione. Prova sopra il par anche per Andrea Pavan. Il player capitolino, al secondo Major in carriera, ha fatto registrare uno score di 73 (+2). In campo tutti i big mondiali: occhi puntati su Tiger Woods e Brooks Koepka (leader mondiale) caratterizzata Prova show per l'irlandese Shane Lowry (67, -4), tra le sorprese di giornata.

Tutte le notizie di Golf

Per approfondire

Caricamento...
Caricamento...
Caricamento...

Altri Sport

Tutte le notizie di Altri Sport