Golf
0

Coronavirus, Montali: "Possibile che Ryder Cup slitti al 2021"

"C'è la deadline del mese di maggio dove inizieranno lavori per le infrastrutture. Le due entità vorrebbero che si disputasse la Ryder, ma la situazione è di emergenza totale"

Coronavirus, Montali:
© EPA

"Esiste la possibilità di spostare la Ryder Cup nel 2021 e conseguentemente anche la nostra andrebbe al 2023. In America però c'è volontà a fine settembre di farla giocare la Ryder se la situazione sarà risolta". Lo ha detto il direttore generale del progetto Ryder Cup 2022, Giampaolo Montali, ospite a Radio24, sulla possibilità di far slittare il tradizionale torneo a squadre di golf per l'emergenza coronavirus. "In questi giorni sto lavorando più di prima, prima si era in giro per il mondo, a casa invece è una continua conference call. Il comparto golfistico con questa serrata sta subendo problemi enormi", ha aggiunto. "Sono in contatto diretto con European Tour e PGA. C'è la deadline del mese di maggio dove inizieranno lavori per le infrastrutture. Le due entità vorrebbero che si disputasse la Ryder, ma la situazione è di emergenza totale", ha spiegato Montali. "In questo momento bisogna andare avanti a riprogrammare. E' un problema non solo della Ryder Cup, ma di tutti i Major, anche del nostro Open d'Italia ad ottobre. Il problema della Ryder Cup è che sono i migliori 12 europei contro i 12 migliori americani. Non sarà possibile arrivare ad una classifica di merito credibile. Questo è un tema, l'altro è che al Ryder sarà il viatico per tutta la stagione", ha chiarito l'ex ct della nazionale di volley.

Da Molinari a McIlroy, il tributo agli operatori sanitari

Tutte le notizie di Golf

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

Altri Sport

Tutte le notizie di Altri Sport