Golf
0

Golf, Lowry controcorrente: "in campo anche a porte chiuse"

"Sono impaziente e desideroso di tornare a giocare a golf, seppur a porte chiuse"

Golf, Lowry controcorrente:
© EPA

"Impaziente e desideroso di tornare a giocare a golf, seppur a porte chiuse". Shane Lowry va controcorrente: "Non vedo l'ora di rientrare in campo", spiega l'irlandese alla BBC. La scelta del PGA Tour, che ha annunciato l'intenzione di riprendere i tornei l'11 giugno col Charles Schwab Challenge in Texas, seppur a porte chiuse per l'emergenza coronavirus, ha "galvanizzato" il 33enne di Clara, che s'è detto anche "emozionato". Il parere del vincitore dell'Open Championship 2019 è diametralmente opposto da quello espresso solo ieri da Brooks Koepka, ex numero 1 al mondo (ora 3/o nel ranking) del green. Per l'americano giocare senza il supporto dei tifosi sarebbe "terribile". Di differente avviso, Lowry. "Sarà diverso ma in questo momento davvero non m'importa. Voglio tornare a duellare e a raggiungere traguardi sempre più grandi". Re dell'ultimo Open Championship, per difendere la corona nel torneo Slam più antico al mondo (prima edizione nel 1860) l'irlandese dovrà aspettare però l'estate 2021, a causa della cancellazione (per via del coronavirus) dell'evento dal calendario 2020 del grande golf. "Sono davvero deluso - ha spiegato ancora Lowry - ma bisogna guardare avanti. Sarà bello giocare invece il Masters a novembre, quello di Augusta è un evento per me altrettanto speciale".

Tutte le notizie di Golf

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

Altri Sport

Tutte le notizie di Altri Sport