Golf
0

Coronavirus, rinviato anche lo storico Australian Open di golf

Per la prima volta dal 1945 non si giocherà uno dei più antichi tornei di questo sport: sarebbe stata la 105esima edizione

Coronavirus, rinviato anche lo storico Australian Open di golf
© Getty Images

ROMA - L'emergenza sanitaria fa saltare anche l'Australian Open di golf che, per la prima volta dal 1945, non si giocherà. La 105esima edizione della rassegna si sarebbe dovuta disputare a novembre sul percorso del Kingston Heath Golf Club di Cheltenham (Victoria), ma le incertezze legate alla pandemia da Covid-19 hanno portato gli organizzatori a rinviare tutto al 2021. "È deludente dover prendere queste decisioni - le dichiarazioni di Nick Dastey, direttore dei tornei Australasia - ma l'incertezza legata alle restrizioni dei viaggi e l'impatto del Coronavirus nel mondo, non ci hanno concesso altra scelta. Abbiamo messo in primo piano la salute e la sicurezza di tutti".

Niente Australian Open di golf

Cancellato, dunque, per il 2020, il torneo di golf più antico e prestigioso del PGA Tour of Australasia. Una competizione andata in scena, per la prima volta, nel 1904 (da allora non si giocò solo dal 1939 al 1945 a causa della seconda guerra mondiale). Con la Stonehaven Cup (il trofeo dedicato al vincitore), alzata al cielo nel 2019 dal player "aussie" Matt Jones - e conquistata negli anni, tra gli altri, da leggende del calibro di Jack Nicklaus, Gary Player e Greg Norman - che quest'anno rimarrà in Club House, pronta ad essere tirata a lucido per il 2021. Non è escluso che l'evento possa giocarsi a gennaio.

Tutte le notizie di Golf

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

Altri Sport

Tutte le notizie di Altri Sport