Mayakoba Classic nel segno della solidarietà: Niemann parte forte

Nastri bianchi sui cappelli o attaccate alle magliette dei campioni in gara e l'hastag #aiutiamoRafita, il cuginetto del golfista cileno
Mayakoba Classic nel segno della solidarietà: Niemann parte forte© EPA

A Playa del Carmen il Mayakoba Classic, torneo del PGA Tour di golf, comincia nel segno della solidarietà. Nastri bianchi sui cappelli o attaccate alle magliette dei campioni in gara e l'hastag #aiutiamoRafita, il cuginetto di Joaquin Niemann nato poche settimane fa e affetto da atrofia muscolare spinale. Un dramma che Niemann, emergente golfista cileno, sta vivendo da vicino. Ma in Messico il 22enne di Santiago del Cile, che ha già annunciato che devolverà tutti i suoi guadagni per aiutare il piccolo nel trattamento delle cure (il costo si avvicina ai 2 milioni di euro), ha cominciato fortissimo. Dopo il primo giro Niemann, con un parziale di 66 (-5), condivide il secondo posto della classifica con l'americano Tom Hoge e l'argentino Emiliano Grillo, ed è a un solo colpo di distanza dallo scozzese Russell Knox, in testa con 65 (-6). Sul percorso del El Camaleon Golf Club (par 71) buon avvio, tra gli altri, anche per gli statunitensi Brendon Todd (campione in carica), Tony Finau e Akshay Bhatia (nuova stella del golf Usa), tutti 5/i con 67 (-4). Stesso score per il norvegese Viktor Hovland e il messicano Carlos Ortiz. In Messico deludono i big. Brooks Koepka, ex numero 1 mondiale (ora dodicesimo nel ranking), è 56/o (71, par). Mentre Justin Thomas (terzo nel world ranking) e Gary Woodland condividono la 70/a piazza (72, +1).

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti