Incidente Tiger Woods, lo sceriffo: "Colpa dell'alta velocità"

Nei prossimi giorni verrà pubblicato il rapporto, anche se "potrebbe esserci dell'altro nella storia che forse non sapremo mai"
Incidente Tiger Woods, lo sceriffo: "Colpa dell'alta velocità"© EPA
2 min

LOS ANGELES (Stati Uniti) - L'incidente automobilistico in cui è stato coinvolto Tiger Woods, mentre era diretto a un campo da golf di Los Angeles, "è stato causato da una velocità eccessiva, ma potrebbe esserci dell'altro nella storia che forse non sapremo mai". È quanto rivelato da TMZ Sports, che inoltre rende noto che nei prossimi giorni il dipartimento dello sceriffo della contea di Los Angeles pubblicherà i risultati della loro indagine, nonostante all'inizio fu dichiarato che i dati non sarebbereo stati pubblicati a causa delle leggi sulla privacy.

Incidente Woods: "La scatola nera del SUV mostra che Tiger ha effettivamente accelerato al momento dell'incidente"

Secondo il TMZ infatti Woods: "Stava accelerando quando ha perso il controllo del suo SUV e ci è stato detto che lo sceriffo sta imputando la causa dell'incidente esattamente sulla velocità." Inoltre il magazine sostiene che: "Ci è stato detto che la scatola nera del SUV mostra che Tiger ha effettivamente accelerato al momento dell'incidente, quando Tiger ha perso il controllo, il SUV ha effettivamente guadagnato velocità. Quello che il dipartimento dello sceriffo no sa, è se Tiger era cosciente quando ha perso il controllo ed è precipitato lungo l'argine."

Le cause dell'incidente di Tiger Woods: "Non c'erano prove che fosse sotto l'effetto di droghe o alcol"

Sulle dinamiche dell'incidente quindi c'è ancora tanta confusione visto che: "Lo sceriffo non ha ricevuto un mandato per controllare il cellulare di Tiger per determinare se era impegnato in una chiamata o se stava mandando messaggi al momento dell'incidente". Inoltre lo sceriffo ha dichiarato che: "Non c'erano prove che Tiger fosse sotto l'effetto di droghe o alcol", sebbene le autorità non abbiano mai cercato di ottenere un mandato per prelevare il sangue.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti