Aubrion du Gers, tragica fine
Ippica
0

Aubrion du Gers, tragica fine

Drammatico incidente nel centro di allenamento di Bazire, a Solesmes: morto anche Cyrano du Pont in uno scontro frontale tra i due cavalli, tibia e perone fratturati per la lad del campione di JMB

Un drammatico incidente s’è verificato questa mattina in Francia nel centro di allenamento di Jean Michel Bazire a Solesmes, nella regione della Sarthe. In uno scontro frontale tra i due cavalli, sono morti il campione Aubrion du Gers e Cyrano du Pont, un altro nome noto della folta scuderia di Bazire, e Julie Grenet, lad di Aubrion, s’è fratturata tibia e perone (nessuna conseguenza invece per l'altra lad).

«Siamo addolorati, per il momento possiamo dire solo questo», il primo commento di JMB. Più tardi un affranto "Le Roi”, senza dare particolari sulla dinamica dell'accaduto, ha aggiunto: «Era il mio miglior cavallo, un animale davvero magnifico, adorabile. Mai avuto in precedenza uno come lui».

Aubrion du Gers, castrone di 9 anni, di propietà dello stesso Bazire, era un autentico primaserie, con un record di 1.10.5 e vincite per 2.540.000 euro. Restava su un secondo posto ottenuto a La Capelle il 7 luglio dietro Valko Jenilat, in un gruppo 2, e nel suo palmarés tra le 46 vittorie conquistate in carriera ne vantava numerose in gruppo 2, su tutte quelle nel Prix d’Ete, che nel 2017 era anche valido come finale del circuito UET (nella foto). Quest'anno s'era piazzato secondo nell’Elitloppet in Svezia. Aubrion era stato anche protagonista di una splendida "striscia” di 18 vittorie consecutive, dal 25 aprile 2018 al 26 maggio 2019.

Cyrano du Pont era pure lui castrone, di 7 anni, appartenente ad Albert Rayon. Aveva corso l’ultima volta il 10 luglio a Enghien e negli ultimi tempi si alternava tra sulky e sella. In carriera aveva ottenuto 11 successi e vincite per quasi 170.000 euro, senza mai affacciarsi però nei “gruppi”.

Tutte le notizie di Ippica

Per approfondire

Caricamento...
Caricamento...
Caricamento...