Criterium con beffa
© VIGGIANI
Ippica
0

Criterium con beffa

Ad Agnano premiazione frettolosa, con indagine della Giuria ancora in corso: distanziata la vincitrice Bahamia, tutto da rifare per la gioia del team dell'inatteso Bombardino Pred (quasi 64/1 al tot, nessuno scommettirore ha azzeccato l'accoppiata con Be Pop Ferm!)

NAPOLI - Sirena vince, sirena perde... Doppio intervento della Giuria, alla vigilia del Derby Day ad Agnano, tanto nel Criterium Partenopeo quanto nel Filly. Ma se in precedenza tra le femmine del Filly era stata lasciata buona la battistrada Belen Hall Fas (all’imbocco della prima curva aveva tirato un tantino giù su Bloody Mary che s’era buttata irrimediabilmente di galoppo), confermata infine vincitrice dopo paziente attesa di Antonio Di Nardo e soprattutto del proprietario Francesco Gragnaniello («L’ho chiamata Belen perché era bellissima già appena nata»), più tardi nel Criterium Partenopeo c’era un’autentica beffa ai danni di Bahamia, di Vincenzo Piscuoglio Dell’Annunziata e di tutto il suo numeroso team.

La beffa non era per il fiscale ma alla fine giusto provvedimento della Giuria, che toglieva la vincitrice dall’ordine d’arrivo per aver allargato all’uscita dopo la seconda curva causando la rottura di Bruccione Fas, quanto esclusivamente per l’imperdonabile leggerezza commessa in pista a corsa finita. Dopo un po' è suonata la sirena per intervento dei commissari, ma s’è erroneamente pensato che l’indagine non riguardasse la condotta di gara di Bahamia e si è così frettolosamente proceduto con la premiazione, con tanto di coppe per proprietario, guidatore, allenatore e artiere e anche un viaggio per due all’Amerique per il proprietario e una coperta commemorativa (offerti dalla famiglia Maisto: il Criterium era intitolato ad Andrea). Solo a quel punto è colpevolmente stato accertato che l’indagine riguardava proprio la vincitrice. Facce esterrefatte, poi delusione e rabbia dopo l’annuncio dell'avvenuto distanziamento della non più imbattuta Bahamia, con inevitabile restituzione di trofei, biglietti per Parigi e coperta... Il successo è così andato all’inatteso Bombardino Pred, vincitore a quasi 64 contro 1, con Be Pop Ferm secondo per un’accoppiata che non è stata indovinata dagli scommettitori! Dalle scuderie sono arrivati rapidamente per la nuova premiazione Bombardino Pred alla lunghina, il “maresciallo” Nicola Iannaco, che lo allena a Pontecagnano, e la proprietaria Anna Roberta Panatti, felicissima quasi più per il viaggio a Parigi che per la vittoria nel Criterium.

Da segnalare, nel pomeriggio, velocità da Fast & Furious, come spesso capita quando ad Agnano sono weekend da GP: 12.5 Atena Caf, 12.4 Zap di Grifalco, 12.6 Zecchinodoro Fks, 12.2 Very Joy, 11.7 ancora Very Joy nella finale della Coppa d’Autunno. E poi 1.13.8 Alpago Wf sulla media distanza e 1.14.2 Vanvitelli sulla lunga della Maratona d’Autunno. Quest'ultimo successo per la soddisfazione della famiglia Franco, che non vede l’ora di volare a New York per la trasferta di Zacon Gio per l’International Trot del 12 ottobre.

Nella foto le due premiazioni del Criterium Partenopeo

Tutte le notizie di Ippica

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti