Axl Rose si riprende il palco
Ippica
0

Axl Rose si riprende il palco

A Torino con Alex Gocciadoro contiene il finish di Amon You Sm e conquista l'Orsi Mangelli con il record della corsa (1.11.3). Cinque finalisti su otto allenati dal team emiliano, che fa suoi i primi quattro posti. Deludenti gli stranieri e il derbywinner Alrajah One. Il Filly dominato da Arnas Cam

Axl Rose non è ancora quello della primavera, parole di Alessandro Gocciadoro nel dopocorsa torinese, però nell’Orsi Mangelli cancella la delusione del Derby e si riprende il palco. Secondo in batteria, in finale non si fa sorprendere dal compagno di allenamento Amon You Sm: dopo un appassionante duello in retta d’arrivo, Axl Rose lo respinge per una cortissima testa, poco più di un muso (nella foto), a media di 1.11.3 che è il nuovo record della corsa: precedente l'1.11.6 di Passionate Kemp nel 2004, a San Siro, e Brad de Deluwe nel 2011, alla Maura. «Abbiamo dimostrato che è lui il più forte della sua generazione. Volevamo vincere il Derby e poi mandarlo a riposo, le cose sono andate diversamente e non è mai facile rimetterle a posto», il commento di un Alex particolarmente soddisfatto in premiazione con il padre Enrico: cinque cavalli in finale, quattro di loro ai primi quattro posti, con Aramis Ek e Ares Caf a ridosso dei due grandi protagonisti.

Allo stacco, sfruttando il 2, Amon You Sm fila al comando respingendo Aramis Ek e Velten von Flevo. Axl Rose, come sempre disinteressato alle schermaglie iniziali, si presenta cattivo al passaggio e Antonio Greppi, su Amon You Sm, non si oppone (600 in 42.2) scegliendo di giocarsela allo spunto. Resta scoperto Juan Bros, che fa da riferimento ad Ares Caf e Alrajah One, pure loro nel treno esterno. Sull’ultima curva il derbywinner va presto in affanno, Ares Caf si porta invece sulla coppia di testa. In retta d’arrivo Axl Rose allunga, Amon You Sm sposta ai suoi fianchi e lo rimonta palmo a palmo ma non fa in tempo ad acciuffarlo: ennesimo posto d’onore per lui, dopo quelli nel Marangoni e nel Derby. A distacco Aramis Ek sprinta per il terzo ai danni di un generoso Ares Caf. Solo settimo Alrajah One, “ennepì” anche gli stranieri Velten von Flevo, quinto, e General du Parc, ottavo e ultimo.

1ª BATTERIA - Colpo di scena in fase di allineamento da parte di Argentovivo, nomen omen nel momento meno opportuno. Favorito al tot (2,88), galoppicchia e non riesce a prendere posto con l’1 dietro l’autostarter, Roberto Vecchione non trova spazio per recuperare la posizione e finisce così addirittura in terza fila, in schiena ad Alcide Roc che si avvia con l’8. Argentovivo resta così lontano dalla testa della corsa e quindi fuori dai giochi, inseguendo da lontano senza alcuna chance. mentre davanti se la giocano in tre fino al completamento della prima curva. A quel punto Aramis Ek resta leader su Antony Leone e Granon Vedaquais, che si adeguano secondo e terzo in corda davanti al derbywinner Alrajah One. Treno esterno al passaggio davanti alle tribune, con Al Capone Stecca che forza all’esterno per rilevare al comando Aramis Ek (600 in 42.3) e Juan Bros che resta aria in faccia, con Alcide Roc in scia. Posizioni immutate dopo la seconda curva (800 in 57.9, km in 1.12 e frazioni), poi di fronte la rottura di Antony Leone e sull’ultima curva quella di Alcide Roc in posizione di sparo. In retta d’arrivo Al Capone Stecca cerca di allungare, ma alla fine è stanco e non è che quinto, escluso dalla finale. Juan Bros, sempre duro da mandare avanti, asseconda Pietro Gubellini e nelle ultime battute tiene a bada Aramis Ek, sbucato al suo esterno. Il francese General du Parc, fin lì sempre nelle retrovie, rinviene fortissimo in mezzo alla pista per il terzo posto che toglie ad Alrajah One, risalito invece all’interno.

2ª BATTERIA - Anche qui non vince il favorito al gioco, ovvero Axl Rose (1,88), che però almeno questa volta, dopo le deludenti rotture nella finale del Derby e nell’invito di preparazione a questo Mangelli, torna... da corsa. Partito come sempre senza sprecarsi, con Alex Gocciadoro risale all’esterno fino ad affiancare il battistrada Velten von Flevo (600 in 42 secchi) e di fronte inizia a pressarlo (km in 1.12.3) seguito come un’ombra dal compagno di training Amon You Sm, mentre Ares Caf è sempre in scia al vincitore del Derby tedesco. In retta d’arrivo Axl Rose viene a capo di Velten von Flevo ma Antonio Greppi sposta deciso Amon You Sm, che nel nostro Derby aveva sprecato tutto con una rottura, e sfreccia sul traguardo in 1.11.9, suo nuovo record. Il tedesco resta netto terzo, con Ares Caf ben più dietro a completare il quartetto dei qualificati.

FILLY - Senza Audrey Effe, Arnas Cam si prende la ribalta. Vincitrice in gruppo 3 a Vincennes ma ancora all’asciutto qui in Italia, al via la grigia si accoda all’olandese Jonah Vredebest, che allo stacco respinge la francese Graine de Crack, mentre rompe Allegra Gifont che aveva chiuso favorita al tot (2,41, contro il 2,90 della vincitrice). Al passaggio avanza di prepotenza Amber Prad, fino ad affiancare la leader (600 in 42.8), e Santino Mollo, chiamato a sostituire Roberto Andreghetti su Arnas Cam, è lesto nel prendere la preziosa scia. Di fronte (800 in 59) Bjorn Goop lancia invano All Wise As in terza ruota, perché le altre allungano e fanno corsa per conto loro. Sulla curva Arnas Cam sposta su Amber Prad e in retta d’arrivo la vola nettamente. Graine de Crak resta in quota per il terzo posto, Ampia Mede Sm rinviene a togliere il quarto a Jonah Vredebest.

1ª batteria GP Orsi Mangelli-Pr. G. Guzzinati (22.000 €, m. 1600): 1. Juan Bros (P. Gubellini) 12.7, 2. Aramis Ek 12.8, 3. General du Parc 12.9, 4. Alrajah One 12.9. Tot. 12,02 2,81 2,01 4,27 (61,85) Trio 265,32.

2ª batteria GP Orsi Mangelli-Pr. V. Guzzinati (22.000 €, m. 1600): 1. Amon You Sm (A. Greppi) 11.9, 2. Axl Rose 12.0, 3. Velten Von Flevo 12.2, 4. Ares Caf 12.6. Non ha corso A Sexygirl Par. Tot. 8,55 2,03 1,96 1,70 (22,29) Trio 78,57.

Finale GP Orsi Mangelli (gruppo 1, 319.000 €, m. 1600): 1. Axl Rose (A. Gocciadoro) 11.3, 2. Amon You Sm 11.3, 3. Aramis Ek 11.9, 4. Ares Caf 12.0. Tot. 2,06 1,76 1,36 2,88 (2,95) Trio 56,40.

GP Orsi Mangelli Filly (gruppo 2, 88.000 €, m. 1600): 1. Arnas Cam (San. Mollo) 12.8, 2. Amber Prad 13.2, 3. Graine de Crack 13.4, 4. Ampia Mede Sm 13.5. Tot. 2,90 1,69 3,93 5,75 (26,53) Trio 407,65.

TQQ: Tris 16-14-17, 307,91 € per 137 vincitori; Quarté 16-14-17-18, 701,13 € per 18 vincitori; Quinté 16-14-17-18-12, n.v.

Tutte le notizie di Ippica

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti