Ippica
0

Arazi Boko puntuale

Favoritissimo (1,58 la quota al tot), il 13enne figlio di Varenne fa suo anche il "Repubblica” a Bologna: passa in testa sulla seconda curva e poi fa corsa per conto suo (1.11.9 la media sul miglio). Salgono a undici i GP conquistati in carriera per Gocciadoro e Cecchi. Il podio completato dalla compagna di allenamento Visa As e da Deimos Racing. In chiusura Vernissage Grif in 1.10.2: record dell'Arcoveggio e assoluto italiano in pista piccola

Arazi Boko puntuale
© HG CESENATE/TINARELLI

Tredici anni e non sentirli. Dopo aver inunciato alla trasferta della Copenhagen Cup (Ale Gocciadoro non l’aveva sentito “giusto” nel collaudo decisivo), Arazi Boko è tornato in pista oggi a Bologna e ha conquistato l’ennesimo gran premio: l’undicesimo da quando lo svedese è stato acquistato e trasferito in Italia in comproprietà con Leonardo Cecchi. Il Repubblica 2020 si aggiunge così a Sweden Cup, Coppa di Milano ed Europeo 2018, Padovanelle, Orlandi, Costa Azzurra, Città di Montecatini, Europeo, Duomo e Campionato Master 2019.

Il morello da Varenne ha disposto senza problemi degli avversari, all’Arcoveggio, sfilando al comando sulla seconda curva dopo che al via era stato sopravanzato dalla compagna di allenamento Visa As e e da Deimos Racing. Di fronte "Goccia” ha spostato in seconda corsia senza trovare opposizione da parte dei due che lo precedevano. A quel punto (59.4 per i primi 800 metri, 1.14.4 per il km) non c’è stata più storia, con Arazi Boko che in retta ha allungato senza problemi, chiudendo sul miglio a media di 1.11.9 (nella foto). Alle sue spalle Visa As e Deimos Racing mantenevano le migliori piazze, con Visa quindi a centrare l'accoppiata per il team di Noceto. Il quarto posto andava a Zabul Fi, questo di ritorno dalla Svezia, rimasto quasi fino all'ultimo in corda nella scia dei primi. Uragano Trebì sprintava in open stretch per far suo il quinto in un mucchio di sei cavalli. Tra questi sfortunata Vanesia Ek, rimasta sempre all'esterno prima e dopo la mossa di Arazi Boko e infine ancora sesta.

In chiusura di convegno, ancora Gocciadoro in evidenza, questa volta addirittura al record della pista: alla prima uscita con il nuovo training, Vernissage Grif ha volato il miglio in 1.10.2: spazzato via l'1.11.1 che lo stesso sauro appartenente a Gennaro Riccio deteneva in comproprietà all'Arcoveggio con Pancottina Bar e Pantera del Pino, ma anche record assoluto delle piste italiane da 800 metri (precedente 1.10.3 Arazi Boko a Cesena nel 2018). Ale completava così un tris di vittorie aperto prima del GP con Amornero Roc.

GP della Repubblica (gruppo 2, 80.080 €, m. 1600): 1. Arazi Boko (A. Gocciadoro) 11.9, 2. Visa As 12.1, 3. Deimos Racing 12.3, 4. Zabul Fi 12.6. Tot. 1,58 1,05 1,61 1,22 (5,94) Trio 20,21.

Tutte le notizie di Ippica

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti