Bivans, ritorno al galoppo

A quasi otto anni dall'ultimo purosangue sceso in pista con la giubba gialloverde, oggi a Milano vittorioso e promettente debutto della 2 anni Al Siq. È allenata da Grizzetti, Somma l'ha acquistata nel 2019 all'asta yearling Sga

© SNAITECH/DENA
di Mario Viggiani

Antonio Somma non lo nasconde: «Il galoppo? Bè, insomma....». Era dal 2012 (quattro corse e quattro “ennepì” per Eventfull Meet) che la giubba della Bivans non andava in pista con un purosangue. I risultati migliori erano stati quelli ottenuti parecchio tempo prima con Without Connexion, acquistato in Francia e in Italia vincitore del Federico Tesio 2004 e secondo nel Roma 2005 con il training di Maurizio Guarnieri.

L’anno scorso, tra un gran premio e l’altro di trotto con i vari Face Time Bourbon, Tony Gio e Vivid Wise As, il proprietario campano ha fatto spesa all’asta yearling SGA, con la... regìa di Bruno Grizzetti, pagando 116.000 euro Al Siq, una femmina da Acclamation, allevata dalla Folco sas e sorellastra di buoni cavalli come Altroquando, Genovese e Atom Hearth Mother. Il “Griz”, che questa settimana peraltro avrà una volta per tutte a scuderia il fantino francese Gerald Mosse, ovviamente ha lavorato di fino e oggi Al Siq ha debuttato vittoriosamente a Milano nel Premio Mimma Werner, tradizionale prova per femmine esordienti di 2 anni sulla distanza dei 1400 metri. Da favorita, con l’esperto Claudio Colombi in sella, Al Siq ha scandito il ritmo fin dal via e in arrivo (nella foto) s’è sottratta con stile e tenacia all’assalto di Illiriha.

Il trotto vabbè, è un'altra storia, ma Somma potrebbe aver trovato una cavalla con cui divertirsi anche al galoppo: prossima fermata una listed, da scegliere tra il Premio Vittorio Crespi del 28 giugno (molto stile Grizzetti, "accorciando” sui 1200) o in alternativa il Premio Gino e Luciano Mantovani del 5 luglio (sui 1500), sempre a San Siro.

Commenti