Ippica
0

Vivid Wise As passa e chiude

Duello molto tattico nel Turilli: Zacon Gio la spunta al via e Vecchione tiene a lungo un ritmo sonnolento, ai 200 finali il rivale dichiarato si libera dalla posizione in corda e lo castiga di misura ma con disinvoltura. Gocciadoro in lacrime già a metà retta d'arrivo. Somma: «E ora il Freccia d'Europa». Sette vittorie a Capannelle: record per il team di Noceto

Vivid Wise As passa e chiude
© HG ROMA/SAVI

Duello doveva essere e duello è stato, nel GP Turilli a Capannelle. Solo che è andata nel modo più strano, come una partita a scacchi: Zacon Gio e Vivid Wise As si sono presi di petto già al lancio iniziale, Alessandro Gocciadoro ha deciso di giocarsela in schiena a Roberto Vecchione, il favorito a quel punto è andato a spasso per tutto il percorso e alla fine è stato castigato dall’avversario dichiarato. Di precisione, ma castigato. Senza neppure essere "stappato”.

La volata secca, da pistard, è stata appassionante, ma presto s’era capito che il palo d’arrivo avrebbe premiato Vivid Wise As. «L’ho realizzato a metà dirittura - avrebbe poi dichiarato in premiazione “Goccia” - e allora ho iniziato a piangere». Come a piangere? «Sì, mi è capitato anche qualche altra volta: quando realizzi che vai incontro alla vittoria, magari importante, e a quel punto capisci che davvero non può più sfuggirti».

L’ha vinta Gocciadoro, ma forse stavolta almeno un pochino l’ha persa Vecchione. O forse neppure: «Ho cercato di tenermi dietro Vivid finchè ho potuto, ma non è bastato. Pensavo che il mio reagisse diversamente (42 secchi per gli ultimi 600 - ndr), e invece...».

Dopo la sfuriata iniziale (22.0 per i primi 300), il driver di Zacon Gio ha tenuto un ritmo da corsuccia da due soldi, con il gruppo che si ammucchiava alle sue spalle: Vivid Wise As in schiena, seguito da Deimos Racing, con il treno esterno formato da Zabul Fi, Sharon Gar e Arazi Boko. La processione è andata avanti per tutto il primo giro di pista (1.24 per i primi 1100 metri!) e ancora per il mezzo giro successivo, senza che Vecchione mollasse gli ormeggi, ovviamente per non dare spazio a Gocciadoro. Sull’ultima curva Sharon Gar si affacciava in terza ruota, per andarsi a guadagnare la migliore piazza dietro i duellanti. Tra i quali era Vivid Wise As a innestare la marcia in più ai 200 finali, non appena gli si apriva lo spazio vitale per il rush. Nonostante le lacrime, Gocciadoro era inesorabile («Ha guidato alla Bottoni», il commento del “Sorcio” Carlo) e Vivid Wise As conquistava così il Turilli per il secondo anno consecutivo, dopo aver fatto sua l’edizione napoletana del 2019.

In settimana e ancora poco prima della corsa Antonio Somma, proprietario di Vivid Wise As, aveva detto: «Da quando è tornato a Noceto dai Gocciadoro, il cavallo s’è ripreso, dopo la difficile parentesi in Svezia, però Alex dice che è ancora all’80%. Corriamo per il secondo posto, perché per battere Zacon Gio bisogna essere al 100%». Pretattica? Scaramanzia napoletana? Ah, saperlo...

Di sicuro il prossimo impegno di Vivid Wise As, che è primatista delle piste francesi con 1.08.6, sarà proprio a Napoli, «per il GP Freccia d’Europa», dove magari ci sarà modo per un’immediata rivincita con Zacon Gio, del quale peraltro Somma è allevatore. Il 2020 del signor Bivans era iniziato alla grande, con l’Amerique vinto con Face Time Bourbon: oggi finisce giugno, e dopo l’Amerique sono arrivati anche Vitesse e Turilli, con Vivid Wise As, e ancora Selection e Balliere, ancora con FTB. Il 2020 è ancora lungo, la collezione è destinata ad arricchirsi.

Intanto un record, per i Gocciadoro: ieri a Capannelle hanno vinto sette delle otto corse alle quali hanno partecipato con la loro cavalleria. Prima di Vivid Wise As c'erano stati i cinque successi di Bahia Pax, Ariala Cash Sm, Big Capar, Always Ek e Ua Huka, dopo il settimo e ultimo con Aladino Indal. Alex ha firmato una cinquina da driver, mentre su Always Ek c'era Andrea Guzzinati e Ua Huka aveva in sulky René Legati.

GP Gaetano Turilli-TQQ (gruppo 1, 180.180.000 €, m. 2100): 1. Vivid Wise As (A. Gocciadoro) 13.9, 2. Zacon Gio 13.9, 3. Sharon Gar 14.1, 4. Arazi Boko 14.3, 5. Victor Ferm 14.3. Non ha corso Virginia Grif. Tot. 3,42 1,03 1,00 1,06 (9,46) Tris 7-3-2, 28,88 € per vincitori, quota con rit. (n. 10) 6,58 €; Quarté 7-3-2-11, 50,47 € per 133 vincitori, q.r. 13,62 €; Quinté 7-3-2-11-9, 459,03 € per 11 vincitori, q.r. 49,23 €.

Tutte le notizie di Ippica

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti