Ippica
0

Dettori nel Derby Day

Domenica a Roma farà coppia con King's Caper nel Nastro Azzurro, per il quale è annunciato dall'Inghilterra anche Papa Power, e sarà in sella a Frozen Juke nel Presidente della Repubblica e Atacama nel Tudini. Tuscan Gaze farà coppia con Fiocchi. Auyantepui nel weekend partirà per la Francia

Dettori nel Derby Day

Si avvicina il Derby Day di galoppo più anomalo di sempre, con il Nastro Azzurro fissato per domenica a Capannelle dopo lo stravolgimento del calendario da Covid-19, e non solo in Italia. Si disputerà a una settimana dalle Oaks, dopo che quello irlandese s’è corso prima di quello inglese e di quello francese. Campo dei partenti in assestamento, da qui alla dichiarazione ufficiale di venerdì mattina. Tuttavia sembrano accertati almeno un paio di inglesi tra i candidati al Derby romano.

Con King’s Caper (nella foto) è in arrivo Lanfranco Dettori, che l’ha già interpretato all’ultima uscita (12º di 17 in uno dei ricchi handicap a Royal Ascot, le King George V Stakes, giocandosi la corsa fino ai 200 finali) e in precedenza in una delle tre vittorie in carriera (la terza del filotto realizzato nell’estate 2019, a Chelmsford). Questo King’s Caper è un New Approach allenato dallo scozzese Mark Johnston per Kingsley Park 13, prima del meeting reale s’era rivisto dopo 226 giorni di assenza con il quinto posto in una listed di preparazione al Derby inglese, le Derby Trial Stakes, vinte da quell’English King arrivato da favorito a Epsom dove poi è stato quinto. King’s Caper sarebbe iscritto anche a un handicap “class 2” venerdì a Newmarket nel quale però Johnston schiererà Overwrite, proprio con Dettori, e Iffraaz. È una monta che piace a Frankie, questo King’s Caper, «di facile impiego, adatto alla pista scorrevole» che troverà alla tarda ora di domenica a Capannelle. Per il Derby de’ noantri Johnston aveva in lista anche Dark Heart, che invece ha corso ieri a Haydock Park arrivando ultimo di 7 a più di 20 lunghezze in un “class 2” nel quale era a 33/1...

L’altro inglese per il Derby è Papa Power e sembra proprio lui il cliente peggiore per i nostri (con il neo italiano Tuscan Gaze, che avrà come partner Carlo Fiocchi, ci saranno sicuramente Aldrodovar, Aurelius In Love, Baptism, Cima Emergency, Clarenzio Fan, Masterwin, Road To Arc, Spiritual Son e forse Spygate: pressoché certa la rinuncia di Auyantepui, che nel weekend partirà per la Francia). È un Nathaniel pagato 190.000 ghinee da yearling, allenato da Andrew Balding per la King Power Racing Co Ltd, e dovrebbe avere in sella Fabio Branca (nelle ultime tre corse ha avuto come partner Silvestre De Sousa). Papa Power è stato sesto di 6 a Royal Ascot sul miglio e mezzo delle King Edward VII vinte da Pyledriver, questo poi solo undicesimo a Epsom, ma in quella circostanza tornava in pista dopo 110 giorni senza corse e s'è ben comportato fino all'ultimo furlong. Prima, nell’inverno inglese sull’all weather, aveva collezionato due interessanti successi. Ed era iscritto al Derby di Epsom.

Tornando a Dettori, King’s Caper non sarà l’unico ingaggio romano per Frankie, come preannuncia Paolo Benedetti che da sempre è il suo agente per l’Italia. Lanfranco ritroverà Frozen Juke per la Scuderia Ssim nel Presidente della Repubblica (insieme quarti nel Derby 2019) e sarà in sella ad Atacama per la Ciprea di Devis Grilli nel Tudini. Benedetti conta tuttavia di trovargli un ingaggio anche nell’altra pattern del convegno, il D’Alessio: chissà che non possa essere Walderbe, il tedesco che a Milano è stato secondo nell’Ambrosiano vinto da Brasilian Man e che dovrebbe essere il solo straniero partente, purtroppo, nelle altre pattern di domenica.

Tutte le notizie di Ippica

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti