NFL, Hamlin in terapia intensiva dopo un placcaggio: sospetto shock al cuore

Un colpo proprio nella frazione di secondo in cui il suo battito è più vulnerabile: è l'ipotesi su cui concordano diversi esperti medici
NFL, Hamlin in terapia intensiva dopo un placcaggio: sospetto shock al cuore© EPA
2 min

Un colpo all'altezza del cuore, proprio nella frazione di secondo in cui il suo battito è più vulnerabile: "una serie di concause" hanno determinato l'arresto cardiaco subito da Damar Hamlin, giocatore dei Buffalo, concordano diversi esperti medici. Secondo Sumeet Chugh, direttore dell'Heart Rhythm Center presso lo Smidt Heart Institute al Cedars-Sinai in California, questo scenario è una delle tante possibili spiegazioni per l'incidente subito lunedì dal giocatore di 24 anni, durante una partita della NFL tra Bills e Bengals. Hamlin è crollato dopo aver subito un placcaggio. Rianimato dopo un massaggio cardiaco sul campo al Paul Brown Stadium di Cincinnati, è stato poi portato in ambulanza al Medical Center dell'Università di Cincinnati, dove è tuttora ricoverato in condizioni critiche nel reparto di terapia intensiva. Nelle ultime ore ha però mostrato segni di miglioramento. Premesso che in assenza di ulteriori informazioni da parte dei medici ogni spiegazione "è pura congettura", il dottor Chugh ipotizza - sulla base delle "ovvie circostanze in cui è avvenuto il placcaggio" - che l'arresto cardiaco di Hamlin sia il risultato di una "commotio cordis" (shock al cuore). "Questo è un caso abbastanza raro in cui un oggetto contundente deve colpire il petto appena sopra il cuore, entro una minuscola finestra di 30 millisecondi".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti