Corriere dello Sport

Nuoto

Vedi Tutte
Nuoto

Nuoto, Dotto: «L'obiettivo è la finale dei 100 sl a Rio»

Nuoto, Dotto: «L'obiettivo è la finale dei 100 sl a Rio»
© LaPresse

Rientrato a Roma da Londra il gruppo degli azzurri nuoto. L'oro europeo pronto alla sfida olimpica: «Una volta lì si vedrà cosa potrà succedere»

Sullo stesso argomento

 

lunedì 23 maggio 2016 16:33

FIUMICINO - "Ora l'obiettivo minimo è centrare la finale olimpica dei 100 metri stile libero a Rio: una volta lì, partendo tutti alla pari, si vedrà cosa potrà succedere. Ma la cosa più importante è avere una corsia a disposizione in finale". Ha già nel mirino le Olimpiadi in Brasile Luca Dotto, il nuovo "Re" europeo dei 100 metri sl, tornato in Italia nel pomeriggio con al collo la medaglia d'oro conquistata agli Europei di Londra. Con lui, all'aeroporto di Fiumicino, un nutrito gruppo di azzurri, tra i quali l'argento negli 800 sl e Staffetta 4x100 mista, Gabriele Detti, che ha proseguito subito per Pisa, e le medagliate di staffetta, Silvia Di Pietro ed Erika Ferraioli, oltre al presidente della Federnuoto, Paolo Barelli. Volti distesi e sorridenti, segno di una prestazione azzurra complessiva confortante a Londra.

TUTTO SUGLI ALTRI SPORT - ITALIA D'ARGENTO NELLA 4x100 MISTI

L'unico contrattempo è stato però rappresentato dai bagagli non spediti da Londra. "È stato un Europeo da incorniciare, non mi aspettavo questi risultati - ha aggiunto Dotto -. Ero andato a Londra con l'intenzione di gareggiare tanto, superare turni, andare in finale e dare il 100%. E non mi aspettavo nemmeno di essere così pronto ed in forma: vuol dire che il lavoro che stiamo svolgendo è quello giusto. Risultati, aldilà della vittoria che mi danno una maggiore consapevolezza nei miei mezzi ed una grande determinazione per quelli che sono i prossimi due mesi e mezzo fino a Rio. Tra un mese il Sette Colle, e ci arriverò con carichi pesanti, e poi i collegiali di ritiro con la nazionale: andremo in Brasile due settimane prima per abituarci a fuso, cibo, ecc".

Per Gabriele Detti "per Rio il risultato ottenuto è un bel biglietto da visita: ora a testa bassa e lavoro per l'appuntamento più importante, dove vorrei riuscirmi a giocare qualcosa arrivando nelle due finali. La nazionale a Londra si è ben comportata a Londra: anche i più giovani hanno fatto un buonissimo esordio, i veterani non hanno deluso: si sta creando una grande squadra e a Rio potrà dire la sua".

Articoli correlati

Commenti