Corriere dello Sport

Nuoto

Vedi Tutte
Nuoto

Nuoto Sette Colli, Paltrinieri vince i 1500 sl: «Ci vediamo a Budapest»

Nuoto Sette Colli, Paltrinieri vince i 1500 sl: «Ci vediamo a Budapest»
© LaPresse

Il campione olimpico fa registrare il nuovo record della manifestazione: «Mi diverto sempre a Roma». Detti dà forfait 

Sullo stesso argomento

 

sabato 24 giugno 2017 19:20

ROMA - Gregorio Paltrinieri ha vinto i 1500 stile libero degli Internazionali Settecolli di Roma col tempo di 14'49"06. L'olimpionico azzurro delle Fiamme Oro ha preceduto il ceco Jan Micka (15'01"42) e il britannico Tom Derbyshire (15'02"12). Il crono di Paltrinieri rappresenta il nuovo record della manifestazione (il primato dal 2008 apparteneva a Federico Colbertaldo in 14'50"59). La gara, che ha aperto il programma pomeridiano della seconda giornata del trofeo in corso allo Stadio del Nuoto del Foro Italico, non ha visto al via l'altro azzurro Gabriele Detti che ha dovuto rinunciare poiché colpito da un leggero attacco influenzale.

"ORA IL BELLO" - «Qui, con questo pubblico, è come se fosse la gara più importante dell'anno. Mi diverto sempre a Roma: c'è sempre un super tifo. La mia gara è stata abbastanza buona. Pensavo di fare 14'48"; ma va bene. Ci stiamo allenando tanto. La forma è quella, manca ancora un mese ai Mondiali. Detti? Gabriele non stava bene: ha preferito non gareggiare e questo ci può stare. E' una cosa passeggera comunque. Presto sarà in vasca. - ha detto il campione olimpico in carica - Dal Papa oggi è stata una cosa veramente bella ed emozionante. Gli abbiamo regalato due costumini e una cuffia, speriamo che li usi presto. Qui ai Sette Colli ho finito. Era la mia ultima gara prima dei Mondiali; ora viene il bello. Ci vediamo tutti a Budapest».

Le ultime notizie sul Nuoto

PELLEGRINI SESTA - Federica Pellegrini ha chiuso al sesto posto la finale dei 100 stile libero degli Internazionali Settecolli di Roma col tempo di 54"48. Ad aggiudicarsi la gara è stata la nuotatrice olandese Ranomi Kromowidjojo col crono di 53"07 davanti alla danese Pernill Blume (53"59) e alla svedese Michelle Coleman (53"64). "Va bene, mi aspettavo questo tempo dopo questa mattina. Va benissimo così, i 100 per me sono più facili quando sono in forma e riesco ad essere anche veloce. Sotto carico invece è un po' difficile, però comunque nuotare costantemente sui 54" basso va benissimo - le parole dell'azzurra che ieri si era imposta in rimonta nei 200 stile libero -. Per me poi gareggiare in questa piscina è sempre fantastico indipendentemente dal risultato, vedere il calore del pubblico è una cosa eccezionale. Ora ci vediamo direttamente a Budapest, io parto per i monti e scenderò per la partenza del Mondiale".

Articoli correlati

Commenti