Europei Lifesaving, Italia sono medaglie storiche
Nuoto
0

Europei Lifesaving, Italia sono medaglie storiche

Bronzo assoluto e argento giovanile nella simulazione del soccorso in mare: non era mai successo prima

Si chiama Serc, è la simulazione del soccorso in mare. E l’Italia, nella prima giornata degli Europei di Lifesaving di Riccione, ha centrato subito due medaglie storiche perché il podio in questa specialità non era mai arrivato. La piscina scoperta dello Stadio del nuoto propone una serie di situazioni di pericolo e annegamento in cui gli atleti devono intervenire in un tempo prestabilito e con le tecniche corrette. L’argento è dei più piccoli, il bronzo è dei grandi. Francesca Pasquino, Andrea Vivalda, Carlotta Tortello e Mattia Faccinti sono secondi, davanti alla Spagna nei National Youth. Vince la Germania ma per gli azzurrini di Gianni Anselmetti è il miglior piazzamento di sempre nella specialità. E’ la gara che più si avvicina all’opera di soccorso. «Ed anche la più difficile - spiega Mattia Faccinti - E’ una vera e propria simulazione di salvataggio, che dobbiamo affrontare al momento e che ogni volta è differente dall’altra».
Nei National Open, la squadra assoluta non è da meno. I quattro sono Silvia Meschiari, la capitana Vittoria Borgnino, Andrea Niciarelli e Daniele Sanna, Il titolo va alla Francia e seconda è la Spagna. La pluriprimatista mondiale Silvia Meschiari svela i segreti del cambiamento e racconta il lavoro sostenuto in vasca e davanti al video. «Quest’anno già dal collegiale abbiamo cercato di documentarci ed informarci il più possibile perché gareggiando in casa ci tenevamo a fare tutto al meglio delle nostre possibilità. Non ci aspettavamo questo risultato»

Tutte le notizie di Nuoto

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti