Factory Padel, dopo l’inaugurazione un futuro super

Il propietario racconta tutte le novità del circolo nato a Pavona, a 25 km da Roma: "Ho sempre creduto nelle potenzialità di questo sport"
Factory Padel, dopo l’inaugurazione un futuro super
3 min
Tagspadel

Un circolo nuovo di zecca pensato esclusivamente per il padel con sei campi, di cui tre coperti. È il Factory Padel Ssd, aperto da un paio di settimane e inaugurato ufficialmente lo scorso sabato. Siamo a Pavona, nei pressi dei comuni di Albano Laziale, Ariccia e Castel Gandolfo, ad appena 25 chilometri dal centro di Roma. A raccontare la genesi e le caratteristiche di questo circolo è Stefano Totteri, uno dei proprietari. «Abbiamo deciso di ristrutturare un complesso industriale che apparteneva alla nostra famiglia e ricavare da questi spazi sei campi di padel. Quelli indoor (tre, ndr) si trovano dentro un capannanone dall'altezza di 12 metri. Sono tutti omologati per le uscite laterali. Parliamo di un bell'impianto con mille metri quadrati di parcheggio e che tra pochissimi giorni disporrà anche di un bar. All'interno della struttura, che ha i regolari accessi per i disabili, abbiamo creato uno spazio di 150 metri quadrati per gli spogliatoi. Com'è nato tutto? Sono un grande appassionato di padel - aggiunge il proprietario del Factory -. Quattro anni fa ho iniziato a giocare, ho visto i primi campi coperti e nell'ambito del progetto di ristrutturazione di questi spazi mi è venuta l'idea di creare qui dentro una struttura per il padel. Così abbiamo deciso di dividere le due ali del complesso industriale e utilizzarne una per il circolo Factory Padel Ssd. Qui in zona non c'era una struttura del genere».

Proiettati nel futuro

E a distanza di pochi giorni dalla grande festa per l'inaugurazione è già tempo di parlare di futuro. «Ho sempre creduto nelle potenzialita? del padel, e infatti per il nostro centro abbiamo tante idee in cantiere - afferma Totteri -. La struttura è concepita con degli spazi capaci di ospitare tutti gli eventi possibili e immaginabili. Da noi possono venire a giocare anche giocatori di Serie A, per intenderci, perché i campi sono omologati. A settembre vogliamo inserire un'academy che sarà in grado di coinvolgere anche i più piccoli. C'è poi l'obiettivo di creare una squadra per affrontare i campionati federali, e poi l'idea è di far fiorire un movimento giovanile nostro. Ci tengo a sottolineare che questo è un circolo esclusivamente di padel, non sono presenti altri sport. Abbiamo una palazzina di 180 metri quadrati destinata a bar e ristorante ma pensiamo ad altri servizi anche per chi non gioca e aspetta chi gioca a padel. Insomma in testa ci sono tante idee e gli spazi giusti. Ora si parte!».


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti