Parte da Ravenna il maxi torneo dell'Emilia-Romagna

Padel Open Tour 2022, ben 24 tappe compresse in un calendario che toccherà tutto il territorio regionale
Parte da Ravenna il maxi torneo dell'Emilia-Romagna
3 min
Tagspadel

Emilia-Romagna terra di motori, tortellini e... padel. La conferma arriva dai numeri del maxi torneo appena partito a Ravenna. Si tratta del Padel Open Tour 2022 maschile e femminile. Ben 24 tappe compresse in un calendario che toccherà tutto il territorio regionale, comprese Riccione, Bologna, Piacenza. Ma anche Rimini, Modena e Ferrara (possono partecipare anche i tesserati fuori dall'Emilia-Romagna). Il torneo culminerà nel Master finale fra fine ottobre e inizio novembre, con sede ancora da definire, al quale saranno ammessi i primi 32 giocatori e le prime 16 giocatrici della classifica a punti che tiene conto dei risultati ottenuti nelle varie prove. La competizione, organizzata dal comitato Fit Emilia-Romagna in collaborazione con Match Point e Net-Gen, si snoderà in sette mesi di emozionanti sfide. L'apertura ieri: si giocherà fino a domani sui campi di The Wall Ravenna, poi il prossimo fine settimana è prevista un'"escursione" all’estero, con la tappa al Wonderbay San Marino. 

Come nasce l'evento

Il circuito è stato ufficialmente presentato al Frontemare Top Club di Rimini, partner del progetto. Gabriele Guerrini è il “padre” del tour in Emilia-Romagna, avendolo lanciato già alcuni anni fa. "L’idea risale al 2016, poi la prima edizione del circuito è stata realizzata nel 2017 insieme alla Federazione quando ancora pochi conoscevano questa disciplina sportiva – ha raccontato il titolare di Match Point – e quindi l’obiettivo era promuoverla e avvicinare le persone agli impianti su cui alcuni circoli avevano investito. Sono stati quattro anni di crescita costante prima dello stop forzato per il Covid. A quel punto ho avuto il dubbio se valesse ancora la pena riproporlo, alla luce di quanto nel frattempo il padel si è affermato nel nostro Paese e del fatto che non avesse più bisogno di un volano promozionale. Ma, dialogando con i responsabili della Federazione, abbiamo deciso di rilanciare un’iniziativa che per come è articolata e strutturata non ha eguali in nessun’altra regione della Penisola".

Il successo del Padel

"È uno sport bello e spettacolare, alla portata di tutti, e qui credo che stia anche il segreto della sua rapida diffusione. E sono certo che questa articolata iniziativa sarà un successo", gli fa eco Rodolfo Zavatta, delegato provinciale del Coni. Così invece Michele Cotelli, delegato padel del comitato Fit Emilia-Romagna, che ha giustamente messo l’accento sui numeri significativi che questo sport registra nel territorio. "La crescita del padel è vertiginosa: siamo arrivati a trecento campi in regione. Siamo la terza realtà in ambito nazionale come numero assoluto di tesserati e la prima nel rapporto fra tesserati e abitanti". Ecco i numeri del circuito: verranno assegnati 100 punti ai vincitori di tappa, 75 ai finalisti, 50 ai semifinali e 30 a chi si piazza nei quarti e dopo ogni torneo verranno aggiornate le classifiche, che serviranno poi per la qualificazione al Master finale.

Padel, Coppa dei Club: lo spettacolo della finale nazionale
Guarda il video
Padel, Coppa dei Club: lo spettacolo della finale nazionale

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti