Padel, Ale Galán: "Pronto a stupire"

Intervista esclusiva allo spagnolo, n° 2 del ranking individuale WPT e neo vincitore dell’Alicante Open: "L’obiettivo è ottenere gli stessi risultati del 2020"
Padel, Ale Galán: "Pronto a stupire"
TagsAle GalánpadelAlicante Open

Alejandro Galán e Juan Lebron sono attualmente la coppia n° 1 al mondo; sono reduci da una grande stagione nel 2020 dove hanno vinto ben 6 tornei su 11 del circuito più importante al mondo, il World Padel Tour.

Ci racconti come è nata la tua passione per il padel?

"Ho cominciato a 6 anni a giocare con i bambini della zona, nel campo che avevamo a casa e il nostro obiettivo era diventare forti come i nostri fratelli o sorelle più grandi".

Se chiudi gli occhi e pensi a una vittoria, quale ti viene in mente?

"Ricordo la vittoria del mio primo torneo al WPT di Valladolid…ogni volta che torno a giocare li è sempre una grande emozione".

Ti aspettavi una stagione 2020 cosi brillante con Juan?

"Sapevamo di avere un grande potenziale e di essere molto competitivi, ma non ci aspettavamo che sarebbe stata così positiva".

Quali sono le qualità che un giocatore professionista dovrebbe avere?

"Il padel si sta evolvendo molto e ritengo che gli elementi fondamentali siano un buon livello tecnico, sincronizzarsi con il ritmo della palla e soprattutto la componente mentale è determinante".

Come è andata la pretemporada?

"La preparazione è stata indubbiamente la più lunga della mia carriera, più di 4 mesi senza competere, sono troppi. Ci siamo allenati bene e tutti i giorni, con tre sessioni di un’ora e mezza tra gioco e allenamento fisico e anche specifico, per ovviare a eventuali infortuni; il tutto completato dalle sedute con lo psicologo, il fisioterapista e il nutrizionista".

Punti di forza e debolezza di Galan?

"Il mio punto di forza è sicuramente la tenacia e la determinazione verso gli obiettivi. Un punto di debolezza sono le distrazioni e soprattutto quando mi auto rimprovero in modo brusco per la mia troppa aspettativa".

Dei tuoi precedenti compagni cosa hai apprezzato di più in ciascuno di loro?

"Di Belluati talento e abilità. Di Mati Diaz la sua forma mentale e il suo lavoro giornaliero. Di Juani la sua allegria. Di Pablo la sua ambizione. E ora con Juan, che ha un po’ tutte queste caratteristiche, apprezzo il suo talento e la disciplina che mette in campo e nel gioco".

Cosa ti piace di più della tua racchetta Adidas Metalbone 2021?

"Sicuramente la sua versatilità che si adatta a qualsiasi situazione, grazie anche al sistema di Weight and Balance che abbiamo sperimentato con successo da quest’anno".

Real o Atletico ?

"Real Madrid ovviamente…".

Quali sono le coppie che temi di più per quest’anno?

"Non temiamo nessuna coppia e anche se il primo torneo è stato vinto da Bela e Sanyo, è stato solo l’inizio e ne vedremo delle belle come la nostra 'fresca' vittoria nella seconda tappa ad Alicante".

Alicante Open: Trionfano le coppie favorite !

Obiettivi 2021?

"Spero che riusciremo a ottenere gli stessi risultati del 2020, sappiamo che sarà molto difficile e che abbiamo molti occhi puntati su di noi, ma la cosa non ci spaventa".
(in collaborazione con Mr Padel Paddle)

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti