Romita Padel Club, diamo voce alle nostre donne

Da Teresa Ricci a Maria Laura Paccara, l'esperienza al femminile del circolo umbro nello sport del momento
Romita Padel Club, diamo voce alle nostre donne
Tagspadel

TERNI - Vogliamo dare voce a un gruppo molto importante del nostro team: la squadra femminile, "le nostre donne". Ecco parole e sensazioni sulla nuova esperienza della partecipazione al campionato MSP Italia da parte delle nostre giocatrici che con la loro determinazione, impegno ed entusiasmo, oltre alla forza di crescere e migliorare, sono la forza indiscussa della squadra. 

La parola alle donne del Romita Padel Club

Teresa Ricci: “Sabato ho giocato la mia prima competizione in un campionato di padel ed è stata un'esperienza intensa e coinvolgente. Ho vissuto con forte emozione sia durante il pre-partita che il match e, sebbene il risultato non ci abbia premiate, ho cercato di mettere in campo tutta la mia grinta e la mia voglia di fare bene. Grazie al supporto della mia compagna Alice e dell'intera squadra MSP della Romita Padel Club, sempre presente a tifare per noi, abbiamo giocato una buona partita, combattuta fino al tie-break. Non vedo l'ora di scendere nuovamente in campo”.

Alice Tenuta: “I miei nonni mi dicevano sempre che anche dalle situazioni negative può nascere una passione. Questa è un po’ la mia storia con il padel, unico sport praticabile anche in tempo di covid. Un amore nato dalle prime palline giocate fino all’esordio in campionato MSP, tanta emozione condivisa con tutte le mie compagne di squadra! il nostro obiettivo non è tanto la vittoria, ma lo stare insieme e divertirci".

Valentina Sailis: “Il padel è uno sport che aiuta a ‘fare gruppo’ soprattutto se le persone che compongono la squadra sono come quelle del nostro MSP. Si ride e scherza tanto, si avverte costantemente il sostegno di compagne e compagni sia in allenamento (con qualche consiglio) sia in partita (con un tifo da stadio!) e questo fa sentire motivati, ma anche sereni nel condividere vittorie o sconfitte".

Marta Illuminati: “Un percorso intrapreso da poco si è trasformato in un'esperienza all'insegna del divertimento. Questo grazie ad un gruppo di persone guidate da chi crede fermamente nello spirito di squadra e che ci trasmette quell'entusiasmo per cui un semplice sport diventa un mix di energie positive e di emozioni a cui non si può più rinunciare”.

Silvia Illuminati: “Il campionato MSP è un'occasione di crescita e di condivisione. La bellezza di questo torneo è l'eterogeneità dei partecipanti e lo spirito di aggregazione intrinseco di questo gioco di coppia, che nell'MSP diventa un vero e proprio gioco di squadra. In campo c'è il giusto equilibrio di competizione e divertimento, fuori dal campo c'è la voglia di tifare per la tua squadra e stare insieme”.

Maria Laura Paccara: “Ho iniziato questo percorso 6 mesi fa, convinta da mia sorella secondo cui se avessi iniziato non ne avrei più fatto a meno. Ad oggi la ringrazio e la maledico allo stesso tempo, perché sono diventata anche io "malata di padel" e non potrei esserne più contenta! Condivido, tutt'ora, questo sport con lei che mi allena e mi sostiene. Vivo il Padel, e questa nuova esperienza, principalmente come un divertimento che mi ha dato anche modo di mettermi alla prova e soprattutto mi ha fatto conoscere quella che sono orgogliosissima di definire la mia squadra. E per questo, sia che vinceremo o meno, sarà comunque un successo".

Non possiamo non ricordare che alla formazione di questo magnifico "team rosa del padel" c'è Maria Chiara Paccara, campionessa regionale in carica e vice campionessa regionale 2019, che segue sempre le nostre ragazze con grande professionalità e passione, ma anche con quell'affetto e amicizia che costituiscono il giusto mix per un lavoro di squadra efficace e divertente! Il motto è sempre lo stesso: insieme per gioco... faremo grandi cose!.

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti