Winner Memorable Center, divertimento e benessere

A Guidona il circolo di Padel con dieci campi da gioco e la sezione beauty
Winner Memorable Center, divertimento e benessere
3 min

Un progetto super ambizioso per un circolo appena nato. Il Winner Memorable Center, alle porte di Roma, che è stato inaugurato sabato scorso, vuole fare la storia. Una superficie enorme di oltre 10mila metri quadrati, dieci campi World Padel Tour, di cui sette al coperto con altezze fino a 14 metri e mezzo, e altri tre outdoor. Obiettivi? Coniugare sport, wellness, socializzazione e turismo. «Ci troviamo nella frazione di Setteville in un crocevia importante, perché siamo a ridosso dell'autostrada tra Guidonia, Roma est, la valle dell'Aniene e la Tiburtina - esordisce Alessandro Di Vincenzo, amministratore unico che insieme a sua moglie Pamela Corbo ha creato il club -. Si tratta di un bacino molto grande che abbraccia un milione di persone».

PADEL E… RELAX. All'interno del circolo, fondato lo scorso 24 marzo, nei primi otto giorni di vita sono state disputate oltre 800 partite. Numeri pazzeschi all'interno di una struttura che punta anche sull'efficientamento energetico e sulla sostenibilità. «Il Winner - racconta Di Vincenzo - è una struttura sostenibile dotata di pannelli solari che garantiscono un impatto energetico minimo». Il circolo, dopo l'inaugurazione, è pronto per ingranare la quinta. «Adesso inizieremo con i tornei e poi avvieremo anche l'abbinamento padel-turismo, a partite dal ponte del 1° maggio. Daremo la possibilità a chi vuole vivere Roma e la valle dell'Aniene di fare una full immersion di cultura, enogastronomia e padel con le lezioni del nostro maestro, Gustavo Fabián Sarmiento, numero 1 del Madrid FMP per cinque anni, ex giocatore Pro- Tour e World Padel Tour. Organizzeremo tutto nei minimi dettagli, i turisti alloggeranno nelle strutture ricettive della zona: a un paio di chilometri da qui ci sono plessi alberghieri molto grandi. L'obiettivo è unire relax e padel: dentro al nostro club c'è anche il Winner-Beauty Center, che offre un'esperienza di benessere completo, e tra le altre cose pure un'area fitness e uno sport lounge cafè con 350 metri quadrati di terrazza con affaccio sui campi indoor ».

Ma un occhio particolare verrà dedicato anche alle giovani promesse da costruire in casa. «Avremo presto un'Academy che accoglierà i bambini e i ragazzi - dice Di Vincenzo -. Il nostro è un progetto ambizioso che va al di là dell'aspetto ludico, infatti stiamo avviando un'operazione di scouting per scovare giovani promesse. Poi creeremo un team per giocare i campionati federali e cercare di imporci a livello nazionale. In futuro vorremmo ospitare dei grandi eventi, le nostre strutture si prestano a questo scopo sia per la qualità dei campi che per la tipologia del circolo. Insomma, l'idea è quella di contare su una vera e propria arena in cui organizzare manifestazioni di livello internazionale».


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti