Corriere dello Sport

Olimpiadi

Vedi Tutte
Olimpiadi

Cammarelle: «Rio 2016? Il cuore dice sì

© LaPresse

Il pugile, campione olimpico nel 2008, dopo essersi preso un anno sabbatico non esclude di tornare sul ring per le qualificazione a Rio 2016 e per disputare un'altra olimpiade: "Non sarebbe la prima volta che batto con il cuore la razionalità".

 Andrea Ramazzotti

venerdì 5 dicembre 2014 17:16

MILANO - "Finora mi sono preso un anno sabbatico per valutare tutto con calma, ma nel 2015 ci sono le qualificazioni olimpiche. Andare a Rio 2016? La ragione mi dice che sono troppo vecchio e stanco, ma il cuore mi spinge verso un’altra avventura olimpica". Roberto Cammarelle, campione olimpico a Pechino 2008 (per lui anche un argento e un bronzo a cinque cerchi e il mondiale 2007 e 2009) a 34 anni ha parlato del suo futuro da boxeur a alla trasmissione di Dario Ricci su Radio 24 (l’intervista integrale andrà in onda domenica dalle 16.30). "Sono combattuto sul da farsi - ha spiegato - perché il desiderio di andare alle olimpiadi in Brasile c’è, ma ogni giorno devo venire a patti col il mio fisico e con la razionalità. Non sarebbe la prima volta che la metto al tappeto, la razionalità, facendo vincere il cuore… Qualsiasi sarà la mia scelta, di sicuro voglio rimanere nel pugilato. Altrove non mi vedo, perché questo ormai è il mio mondo. E pensare che ho cominciato a tirar pugni solo perché volevo dimagrire…".

Per Approfondire