Pugilato, Mondiale supermedi Wba: Canelo schianta Fielding
Pugilato
0

Pugilato, Mondiale supermedi Wba: Canelo schianta Fielding

Terza corona per il messicano, all'anagrafe Saul Alvarez, dopo quelle dei superwelter e dei medi: il successo sull'inglese arriva per ko tecnico alla terza ripresa

NEW YORK (Stati Uniti) - Spettacolo da parte del messicano Saul 'Canelo' Alvarez che sul ring del Madison Square Garden, davanti a 20.112 spettatori, ha conquistato il titolo mondiale Wba dei supermedi battendo il detentore, l'inglese Rocky Fielding, per ko tecnico a 22'' dalla fine della terza ripresa. In precedenza lo stesso Fielding era stato atterrato quattro volte. Per il 28enne 'Canelo', pugile professionista da quando aveva soltanto 15 anni, è la terza corona mondiale in altrettante categorie, dopo quelle dei superwelter e dei medi. Ora, visto che ha un contratto con Dazn di 365 milioni di dollari per battersi in undici match, tornerà sul quadrato a maggio 2019 a Las Vegas, contro un avversario ancora da designare. Attualmente è anche campione del mondo Wbc e Wba dei pesi medi. "Canelo combatterà contro chiunque sia ritenuto, in quel momento, il migliore, non ci sono dubbi. E vincerà", ha detto il promoter del messicano, l'ex fuoriclasse Oscar De La Hoya. Dopo il match di ieri, il record da professionista di Alvarez è di 50-1-2, con 34 successi prima del limite. Nel sottoclou della riunione del Madison Square Garden, l'americano Tevin Farmer ha conservato il titolo mondiale Ibf dei superpiuma battendo lo sfidante del Costarica Francisco Fonseca con decisione unanime (117-111 per tutti e tre i giudici).

Vedi tutte le news di Pugilato

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti