Corriere dello Sport

Rugby

Vedi Tutte
Rugby

Rugby: ciak, si gira la penultima di Totò

© GETTY IMAGES

Un anno dopo il ritiro, l'ex azzurro Perugini torna in campo per dire grazie alla "sua" L'Aquila

 Francesco Volpe

giovedì 23 aprile 2015 22:26

Aveva appeso gli scarpini al chiodo alla fine della scorsa stagione. Ci stava: 36 anni compiuti, mille battaglie con la Nazionale (83 presenze) e sui campi di tutto il mondo. Cresciuto nel Clan Sammaritano di Santa Maria Capua Vetere, Salvatore “Totò” Perugini aveva poi vestito le maglie di L’Aquila, Calvisano, Stade Toulousain, Bayonne, Aironi e Zebre. Sempre in prima linea, sempre con quei suoi baffoni e quel suo sorriso aperto.

Aveva appeso gli scarpini al chiodo “Totò” e non ci ha ripensato. Ma mentre era in pensione, nelle ore dedicate alla sua attività di ristoratore con Fabio Ongaro, altro azzurro, o in sella ai suoi adorati cavalli, gli è venuta un’idea meravigliosa: onorare per l’ultima voglia il neroverde de L’Aquila, il club che l’ha lanciato nel rugby dei grandi. Così, malgrado le primavere siano ora 37, si è preparato, è tornato tirato a lucido e sabato andrà in panchina a San Donà, penultima giornata del campionato di Eccellenza, in attesa di giocare l’ultima partita della stagione (e della carriera, stavolta sì) contro il Petrarca, nel tempio del “Fattori”, il prossimo 9 maggio. In bocca al lupo, caro vecchio “Totò”.

Per Approfondire