Corriere dello Sport

Rugby

Vedi Tutte
Rugby

Rugby, designazioni scandalo per gli azzurri al Mondiale

Rugby, designazioni scandalo per gli azzurri al Mondiale

L'Italia avrà due arbitri francesi e un irlandese in un girone che comprende Francia e Irlanda

 Francesco Volpe

mercoledì 1 luglio 2015 18:49

Ormai non fa neanche più notizia. Dopo aver scelto dodici arbitri (12), di soli sei Paesi (6) - tre francesi, due irlandesi, due inglesi, due neozelandesi, due sudafricani, un gallese - per dirigere un’intera Coppa del Mondo (48 partite), World Rugby ha comunicato le designazioni. L’Italia avrà due fischietti francesi e un irlandese nelle sue quattro partite della prima fase. Che c’è di male, direte voi? Beh, c’è il piccolo particolare che nel girone con gli azzurri ci sono proprio la Francia e l’Irlanda. Che di sicuro non avrebbero bisogno di simili “protezioni”. In qualsiasi altro sport, designazioni del genere scatenerebbero uno scandalo di proporzioni mondiali e magari salterebbe qualche testa. Nel rugby non si solleva neppure un sopracciglio. Ordine immutabile, dal 1823.

GLI ARBITRI DELL’ITALIA

19 settembre    Francia-Italia    Joubert (Saf)
26 settembre    Italia-Canada    Clancy (Irl)
4 ottobre    Irlanda-Italia    Garcés (Fra)
11 ottobre    Italia-Romania    Poite (Fra)

Per Approfondire

Commenti