Corriere dello Sport

Rugby

Vedi Tutte
Rugby

Rugby, il WFP e la Federazione mondiale insieme per raccogliere fondi durante il Mondiale

Rugby, il WFP e la Federazione mondiale insieme per raccogliere fondi durante il Mondiale

Il Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite (WFP) e il World Rugby, la federazione internazionale del rugby, hanno unito le forze al fine di sensibilizzare e raccogliere fondi durante la Coppa del mondo di rugby 2015 per il lavoro in prima linea del WFP contro la fame nel mondo

Sullo stesso argomento

 

mercoledì 16 settembre 2015 14:58

LONDRA (INGHILTERRA) - Il Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite (WFP) e il World Rugby, la federazione internazionale del rugby, hanno unito le forze al fine di sensibilizzare e raccogliere fondi durante la Coppa del mondo di rugby 2015 per il lavoro in prima linea del WFP contro la fame.  La campagna “Tackle Hunger” (clicca qui per vedere il video) sosterrà il lavoro del WFP nell’ambito della nutrizione, in particolare nei programmi che aiutano i bambini a realizzare appieno il proprio potenziale fisico e intellettuale, elemento chiave per raggiungere un mondo a fame zero. “La partnership ‘Tackle Hunger” vuole comunicare l’importanza universale del cibo nutriente”, ha detto la Direttrice Esecutiva del WFP Ertharin Cousin. “Se si vuole essere i migliori – in qualsiasi cosa si faccia e ovunque ci si trovi – avere cibo giusto al momento giusto è essenziale”. Il 18 settembre, quando lo spettacolo mondiale del rugby avrà inizio, a Londra, “Tackle Hunger” sarà al centro di una grande campagna di raccolta fondi e di visibilità. Nel Regno Unito, l’emittente che trasmette il campionato, ITV, sosterrà e trasmetterà appelli pubblici con la partecipazione di personalità di spicco del mondo del rugby e dello sport, all’insegna di “Tackle Hunger Together”.

Il potenziale dell’iniziativa di raccolta fondi si accresce grazie al raddoppio, da parte del Dipartimento per lo Sviluppo Internazionale del governo britannico (DFID), di tutte le donazioni pubbliche effettuate nel Regno Unito nell’ambito del suo programma ‘UK Aid Match’. “Mentre cresce l’entusiasmo per la partita di apertura della Coppa del Mondo di rugby tra pochi giorni, i fan del rugby di tutto il paese hanno l’occasione di unire le forze per battere la fame. Il Programma Alimentare Mondiale sta lavorando affinché milioni di persone nel mondo ricevano il cibo e la nutrizione di cui hanno bisogno, non solo per la propria sopravvivenza ma anche per il proprio sviluppo”, ha detto il Segretario di stato britannico per lo Sviluppo Internazionale Justine Greening. “Duplicando ogni singola sterlina delle donazioni del pubblico per la campagna “Tackle Hunger”, possiamo aiutare il WFP a consegnare cibo alle comunità che non vi hanno accesso, dare da mangiare ai bambini malnutriti e aiutare le vittime di conflitti e disastri naturali, salvando vite e prevenendo la fame in futuro”

Il Presidente del World Rugby, Bernard Lapasset, ha affermato: “Da molto tempo crediamo nel potere incredibile dello sport di innescare cambiamenti sociali, e la risposta della comunità mondiale del rugby alla nostra partnership “Tackle Hunger” insieme al Programma Alimentare Mondiale è stata veramente straordinaria”. A livello internazionale, i fan del rugby e i sostenitori del WFP potranno fare una donazione a sostegno di “Tackle Hunger” attraverso un link apposito alle donazioni online: wfp.org/tacklehunger.

È la quarta volta che la partnership “Tackle Hunger” è presente in occasione di una finale della Coppa del Mondo di rugby, facendo seguito a promozioni di grande successo in Australia (2003), Francia (2007) e Nuova Zelanda (2011). Per la Coppa del mondo di rugby 2015, i fan hanno già espresso la volontà di sostenere il WFP scegliendo di donare oltre 300.000 dollari nelle vendite online dei biglietti. Una prima tranche di questa somma – in grado di fornire 1 milione di pasti – è stata devoluta al programma di alimentazione scolastica del WFP in Senegal. Altri fondi raccolti durante il campionato di quest’anno verranno utilizzati per sostenere i programmi di alimentazione scolastica e la risposta alle emergenze del WFP.

Per Approfondire

Commenti